Zero Drop by Altra running: quella corsa che …

Il concetto di Zero Drop lo conosco da parecchio tempo. Poi un giorno arriva un pacchetto regalo ed aprendolo trovi al suo interno le AltraRunning Paradigm3.0 e resti senza parole. Il mio pensiero è stato questo: “Hai altri impegni, ma la tentazione è troppo forte per rimandare. Appena esci dal lavoro metti subito le scarpe ai piedi e cominci a correre.”

Correre a Zero Drop è una corsa totalmente differente. Ho “perso” quattro millimetri dalle Hoka, ma la differenza è abissale.  Rientrato dalla corsa ho mandato un messaggio che riassumeva tutti i miei pensieri:

Fa male tutto e di più! Lavorano tutti i muscoli e l’appoggio non è così spontaneo … Sarà lunga la fase di transizione a zero drop … Ma sono felice, era tanto che la volevo fare!

Perché nel mentre -quando sognavo lo zero drop- mi ero informato sul periodo di transizione.  Penso che lo step iniziale (una sola corsa soft alla settimana) durerà più del previsto. E’ stato lo stesso parere letto in alcuni blog americani. L’importante è divertirsi, allenare i muscoli che si erano addormentati e scendere in totale sicurezza.

A fare felice un runner ci vuole davvero poco. In questo caso ci vuole Zero (Drop)!

[amazon_link asins='B01MRZWEJH' template='ProductCarousel' store='andreacarratt-21' marketplace='IT' link_id='00cd956b-2e7e-11e8-bb5e-3d7e00617666']

ps: per la cronaca questa mattina cammino.

Zero Drop: la tentazione che potrebbe diventare realtà

Il concetto di “Zero Drop” lo conosco da anni e mi ha sempre affascinato. Non ci sono mai arrivato e sinceramente questo mi tormenta a livello interiore. La tentazione è stata forte a giugno provando le “Altra Running” che però non erano disponibili del mio numero. Anti Zero Drop: discesa dal 12 al 4 Quando ho Leggi di piùZero Drop: la tentazione che potrebbe diventare realtà[…]

Drop ed i suoi effetti collaterali

Il mio desiderio di abbassare il drop in corsa non è un segreto. Lo avevo già espresso in diversi post nei social ed anche in alcuni articoli sul blog. A Marzo la decisione è diventata realtà ed ho acquistato le mie prime scarpe a zero drop. Zero Drop  ed i suoi effetti collaterali Inutile negarlo, Leggi di piùDrop ed i suoi effetti collaterali[…]

Hoka One One Bondi 5: giuro, non la capisco proprio!

Hoka One One Bondi 5: I primi Pensieri sparsi La  “Hoka One One Bondi 5” è entrata di recente nel mio parco scarpe dopo avere dismesso l’ultimo paio di Hoka One One Bondi 4. Quello che segue non sarà una vera e propria recensione in quanto non ho corso moltissimo in questi mesi.  Quello che Leggi di piùHoka One One Bondi 5: giuro, non la capisco proprio![…]

Hoka Challenger ATR 3: Recensione a tutto sentiero

Il mio recente acquisto delle Hoka Challenger ATR 3 non è un segreto e lo avevo dichiarato in un precedente post (=Challenger ATR 3: nuove Hoka One One per sassi) ma avevo frenato l’entusiasmo per via del poco utilizzo. A distanza di qualche settimana con dei chilometri percorsi posso pensare di sbilanciarmi. Abbiamo visto sassi, Leggi di piùHoka Challenger ATR 3: Recensione a tutto sentiero[…]

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi