Ultimo Tramonto, la luna e la frontale sul CAI317

L’ultimo tramonto del 2016 visto salendo al Monte Blum. Uno scorcio che racchiude le luci di un cielo che cambia colore, la luna nascosta tra i rami spogli di un albero ed una timida luce emessa dalla mia frontale.

E’ con questa immagine che vorrei ricordarmi il 2016 dal punto di vista dello sport. Una chiusura simbolica su un sentiero coi numeri che lasciano riflettere. Un sentiero che avvia un viaggio mi attira da parecchio.

Purtroppo la foto fatta col cellulare non rende, ma quello che ho visto coi miei occhi è qualcosa di unico ed inestimabile.

Monte Cimiero ed i suoi sassi sotto la prima neve del 2017

Non mettevo piede al Monte Cimiero dal 31 Dicembre durante l’ultimo TA del 2016. (=Ultimo Tramonto, la luna e la frontale sul CAI317)

A dire tutta la verità non ho più fatto Trail o Montagna da quella data. Sono stati quindi giorni veramente difficili e l’astinenza si è sentita. Purtroppo ho dovuto restare a terra per diversi motivi.

Questa mattina -invece- sono tornato sui sentieri complice anche la prima neve dell’anno. Non ero mai stato al Monte Cimiero con la neve. E’ stato veramente emozionante anche se più impegnativo rispetto al solito.

Ed ora? Mi riposo e penso al prossimo allenamento che avverrà molto presto 🙂

Croce Pare & Passaggi di penna a cavallo del nuovo anno

Croce Pare – Ore 18:20 del 31/12/2016 L’ultimo tramonto del 2016 sul 317 E’ così che voglio ricordare l’anno Probabilmente sarò l’ultimo a scrivere queste righe bianche nel 2016 A te, prossimo “amico di penna” lascio lo spazio per il nuovo anno Spero di incontrarti un giorno Buon 2017 a tutti Un 31 Dicembre molto particolare. Leggi di piùCroce Pare & Passaggi di penna a cavallo del nuovo anno[…]

Blue Screen of Death: il riassunto del mio 2016 sportivo

Il termine “Blue Screen of Death” è molto da informatico e non l’ho usato per caso. E’ in parte quello che penso di questo 2016 dal punto di vista sportiva. Si dice tutto bene quel che finisce bene ed alla fine è stato così, ma il viaggio e la strada per arrivarci non è stato Leggi di piùBlue Screen of Death: il riassunto del mio 2016 sportivo[…]

Vikings Trail: il 317 (e non solo) in tale veste

Ecco finalmente svelato il mio ultimo acquisto fatto per quanto riguarda il Trail Running. Grazie a lui trasformerò i classici allenamenti in “Vikings Trail Autogestiti” quando avrò l’occasione ed il meteo consentirà di utilizzarlo.

Un selfie in versione Vikings con alle spalle il tramonto in una sera di Marzo 2017 alla croce del Sapel Ne. Non ho scelto a caso quel luogo per battezzare l’acquisto. Non salivo da parecchi mesi su quella cima per via di un attacco di panico avuto a Giugno. I fantasmi bisogna andare a prenderli, parlarci e vincerli. Non bisogna lasciare che vincano loro mettendoti al muro.  (=vedi Consapevolezza di dire “no, io scendo e mi fermo” & Pensieri che superano la mezzanotte)

Adesso che grazie alla protezione di Odino e all’abbigliamento da Vikings Trail sono tornato lassù, posso ritenermi soddisfatto. Quello che non capisco è perché tutti coloro che mi hanno visto avevano uno sguardo strano e perplesso. La loro è solo invidia, io lo sappio benissimo 😛