Salomon Speedcross 3 ed il primo tassello disperso nei boschi

Una foto delle miei Salomon Speedcross 3 dello scorso anno a fine allenamento nei boschi. Una volta terminato la sorpresa era sotto i piedi. O meglio .. la sorpresa era rimasta nei boschi.

… addio tassello della Salomon Speedcross 3 … certo che morire su un sentiero così non è molto onorevole … ma grazie per tutto quello che hai fatto prima! Ora puntiamo a fare saltare anche gli altri

Dopo 365 giorni da quel primo segno letale nella suola le Salomon Speedcross 3 sono ancora in attivo con una suola tendente al liscio totale con un numero di tasselli molto bassi. Prima o poi le farò tassellare con una suola nuova, ma non è il momento adatto questo.

 

Salomon Speedcross 3: le prime battaglie

Salomon Speedcross 3: un acquisto fatto d’impulso nel luglio 2014 quando mi sono avvicinato al trail cercando una scarpa per allenamenti o veloci o con tanto fango.

Ed eccola qua, fotografata dopo uno dei suoi primi allenamenti. Ormai hanno quasi raggiunto  (se non già  superati) i 500km di sterrato in un mix di sassi, fango, terra, radici e neve.

Mi viene strano vedere la suola intera. Ora mancano dei tasselli e l’idea mi porta a sorridere. So benissimo dove si trova la maggiore parte di essi. Quei sentieri sono tanto divertenti quanto mangia tasselli col tempo.

Ormai sono due anni che ci facciamo compagnia. Probabilmente a breve mi toccherà portarvi a fare una bella suola nuova in vista di nuove avventure.

Dimenticavo le prime battaglie sono quelle che non si scordano mai. Da quelle avventure è nato un grande feeling e voglia di divertirsi assieme come non mai. In certi contesti le altre scarpe non tengono il confronto.