Verona Marathon 2015 ed i pensieri a distanza di due anni.

Il ricordo della “Verona Marathon 2015” è un semplice: mai più su queste strade per 42km. Sono passati due anni, ma il mio pensiero si è trasformato.  Tornando indietro di due anni era sabato. Avevo già con me il pettorale della gara e mentre preparavo il tutto ho scritto questo post su facebook:

… tutto pronto per la Maratona numero sei di questo 2015 … speriamo di portarla a casa visto che ” Verona & 42195 ” non mi ha mai portato bene

Rileggerlo oggi mi crea uno strano effetto. Ripenso all’anno 2015, alle Maratone fatte, al mondo delle Ultra in cui mi ero addentrato ed un sacco di cose.

Una maratona in cui -passatemi il termine- mi sono letteralmente frantumato i coglioni sfruttandola come ultimo lungo per la “Ultra K” della domenica dopo.  Una maratona che oggi -rileggendo questo post- vorrei dire: domenica la correrò.

In due anni sono successe un sacco di cose. Da Maggio dello anno scorso per la precisione. Un sacco di cose per le quali domenica non la correrò. Un sacco di cose per le quali non sarò nemmeno al via a Salso come speravo. ( vedi UltraK Marathon: Diciotto settimane per bissare il sogno )

[amazon_link asins='8822710169' template='ProductAd' store='andreacarratt-21' marketplace='IT' link_id='afdd2d2c-c925-11e7-8722-a3c87f235499']

Onestamente non credo che nelle “101 cose da fare a Verona almeno una volta nella vita” ci sia correre la Verona Marathon, ma come esperienza mistica ve lo consiglio davvero.

 

Ti saluto da qua, tra i monti e senza pensieri

Un saluto da qua, perché erano pochi i posti dove sarei voluto essere oggi. La Croce Pare non era la mia prima scelta, ma era la più sensata.

E’ passato un anno, moltissime cose sono cambiare soprattutto dal punto di vista personale e sportivo. Una salita che forse non avrei dovuto fare, ma che ho VOLUTO fare ed ora la sentirò nelle gambe e nel fisico per diverso tempo.

Ti saluto da qua, tra i monti e la neve -inaspettata- di inizio Maggio 🙂

Pensieri & cambiamenti ed angoli di meditazione

Un post testuale come tanti nel mio accadde oggi, ma dal significato profondo per me che mi aveva scosso parecchio dentro.

… certe persone non meritano il tuo tempo … se proprio hai del tempo libero è più producente fissare una parete bianca stando seduto sul wc di una stanza insonorizzata che ascoltare certi discorsi! #riflessioni

Ho pensato a tutti  i cambiamenti da quella sera in cui l’ho pensato e l’ho scritto. Sono passati degli anni nel mentre, ma il concetto di base non è cambiato. Non ho voglia di rovinarmi l’esistenza per gente che non si merita nemmeno le mie attenzioni e quindi le ignoro. Lascio scorrere i miei pensieri e li porto in quota per dare loro il giusto riposo.

La foto è uno scatto di fine Dicembre 2015 fatta poco dopo il Rifugio Curò. Un piccolo angolino da ammirare stando seduti. Lo spazio per “Pensieri & Cambiamenti” è nel suo ambiente naturale. Il perché?

quando sei lassù quello che non conta o non serve nella tua vita non te lo porti. Capisci che senza stai bene e quando scendi non desideri averlo ancora come peso inutile in te.

Pensieri & Cambiamenti? Non sempre vengono per avere un senso negativo …

Muretto dei pensieri, un veggelato e relax serale al fresco

Il mio muretto dei pensieri ormai è quello.

Mentre mangio un gelato con gusti vegani sono seduto su quel muretto a fissare l’orologio planetario di Clusone. (vedi Fanzago Pietro –  Orologio Planetario a Clusone – Luglio 2016)

Durante i miei pensieri (più o meno profondi) la mia attenzione è stata rapita diversi gruppi di ragazzi intenti a giocare a Pokémon GO come se non ci fosse un domani. Una volta realizzato cosa accadeva attorno a me, sono tornato nei miei pensieri e li ho beatamente ignorati.

Nel corso di questa domenica ho “assimilato” tanto mettendo assieme dei pezzi sparsi di telefilm con frasi che portano a riflettere e qualche messaggio scritto. Dovevo assemblare il tutto per fare ordine. Non poteva esserci un luogo migliore.

Avrà poteri magici questo luogo? Secondo me qualcosa di magico c’è, ma non lo dico per scaramanzia …

Pensieri silenziosi e meditazioni in tutto rispetto

Seduto sul muretto bagnato dalla pioggia della serata io ed i miei pensieri silenziosi e meditazioni in tutto rispetto.

Ieri sera quando (quel) Mario Poletti ha messo sul suo profilo Facebook una foto molto simile alla mia di adesso il mio commento istintivo è stato: chissà se mai riuscirò a sentirmi pronto per quella partenza … a me attende l’arco a Carona.

Questa sera -in una serate come tante- sono andato in Piazza Orologio a Clusone. Mi sono seduto sul muretto ai piedi dell’orologio. La pioggia leggera si sentiva e qualche lampo dava luce alla piazza.

Guardavo quell’arco di partenza e meditavo tra silenzio e rispetto seduto su quel muretto.

C’è chi sogna i traguardi, chi sogna i viaggi per arrivarci al traguardo. Poi ci sono io che ancora più di tutto ho rispetto per la gara ed anche per la partenza.

Ecco il motivo per cui venerdì non mi presenterò a Clusone per il via dell’edizione 2016 del Orobie Ultra Trail. Per certi versi ci avevo pensato lo scorso dicembre. Poi ho capito che l’OUT non è ancora la mia gara in quanto troppo tecnica per il mio livello attuale. Un grazie anche a (quel) Marco Zanchi per avermi aiutato e consigliato nella scelta.

Lo fissavo e dentro di me il pensiero era semplice: Chissà se … Lo rispetto e lo guardo … Gli sono girato attorno senza passarci sotto.

Ormai questa edizione è andata. Poi avrò un anno e potrei imparare a memoria i sassi lungo il tracciato. Altro non ho da dire al momento. Al momento è un sogno segnato tra i sospesi.

[Foto scattata Mercoledì 27 Luglio 2016 – 22:45] 

Pensieri che cambiano come le nuvole in cielo

Pensieri sassosi nella mia mente in questi ultimi giorni.

Vedi il cielo e vedi i suoi elementi che lo compongono.

Ti fermi a scomporre la tua mente in cerca degli elementi che la compongono.

Vedi nuvole, aria e luce.

Cerchi un punto fermo per capire che cosa fare e come farlo nella tua vita.

Vedi che tutto cambia passando dal bianco al nero passando per diverse sfumature e buchi nel mezzo.

Cerchi di emularlo? No perché sai benissimo che come lui già non hai una situazione definita e solo certi momenti ti faranno ripartire.

Pensieri che superano la mezzanotte

Pensieri che superano la mezzanotte e non vogliono andare via. Sono arrivati poco prima di cena quando ero ancora in giro. Ho fermato la macchina e l’ho parcheggiata. Sono sceso e l’ho fissata con rispetto ed umiltà. Non le ho detto grazie che mi hai fatto salire sino in cima. Le ho detto grazie di avermi Leggi di piùPensieri che superano la mezzanotte[…]

Autunno: stagione e pensieri che arriveranno

Autunno: stagione e pensieri che arriveranno. Era questo il mio pensiero in corsa questa mattina. O meglio lo era sul finale. Nel momento in cui sono saltato ed ho deciso di rientrare perché non aveva senso trascinarsi avanti giusto per dire di avere fatto. Ho pensato  che arriverà insieme a tante altre cose a cui Leggi di piùAutunno: stagione e pensieri che arriveranno[…]

Mug bollente, pensieri sorridenti e futuri

Mug bollente, pensieri sorridenti e futuri  è lo stato attuale di questo mio mercoledì sera.  Tutto è cominciato per caso questo pomeriggio. La mug bollente è davvero inavvicinabile, quindi dovrò attendere prima di berla.  Cercavo una recensione sulla pagina Facebook della “Raidlight Italia” ed appena aperta ho trovato a mia insaputa questa foto con quelle poche Leggi di piùMug bollente, pensieri sorridenti e futuri[…]