Momenti, riflessioni ed una maglietta che …

Ci sono dei momenti in cui il passato torna a galla. Una serie di messaggi, incontri, amicizie e varie che ti portano a riflettere giungendo a delle conclusioni. Poi arriva che mentre sei in questo trambusto ti prestano una maglietta e la decisione esce spontanea. Parte un whatsapp nel pomeriggio Mi tessero e torno Steel Triathlon!

Purtroppo però non è andata come da teoria. E’ trascorso troppo tempo (=60 giorni) da quando ho fatto la visita medica. Per potermi tesserare devo ripeterla. Visto il periodo e le poche gare in programma il tutto diventa proibitivo. Un grazie alla fitri ed alla simpatica burocrazia italiana visto che il certificato ha validità 12 mesi ed io non sono scaduto nel mentre. Scusate ma i soldi non mi avanzano per pagarmi una seconda visita visto che pratico sport per divertimi e non come professione.

Mi toccherà attendere il 2019 e valutare di fare qualche gara col tesseramento giornaliero. Nel mentre non mi resta che allenarmi, magari mi distraggo da tutto ed arriva qualche miglioramento. L’idea di tornare in vasca? Nutro diversi dubbi, ma non è mai detta l’ultima.

Grazie per avermi prestato questa maglietta, mi ha fatto bene indossarla per una giornata intera …

Libri, momenti e numeri dal passato che tornano

Libri, momenti e numeri dal passato che tornano e coi quali bisogna fare i conti.

Non posso negare di essere anni luce distante dalla mia condizione fisica & sportiva del periodo tra Aprile  e Maggio. Molti sogni e desideri per questo 2016 sono ormai sono andati a dormire in attesa -forse- del prossimo anno. Da qualche parte dovrò ripartire a fare sport e mettere (=recuperare) fondo  aerobico in vista del nuovo anno.

Ricordo benissimo le ore, notti e momenti rubati a guardare questi libri in cerca di un nuovo sogno chiamato Ironman. Non so dove mi porterà lo sfogliare di queste pagine e mettermi nuovamente e parzialmente in quelle tabelle di allenamento.

Una riga alla volta e le settimane torneranno a scorrere ed il resto verrà come un tempo …

[Sport] Momenti di Carico

Ecco, la foto mi rappresenta molto in questo periodo. I carichi sono cominciati e fisicamente si sentono anche se vengono retti bene. Quello che mi viene molto difficile è gestire gli allenamenti su tre discipline. Se non mi fossi iscritto al “Triathlon Olimpico di Sarnico” sono abbastanza convinto che tutto sarebbe più semplice. Devo solo Leggi di più[Sport] Momenti di Carico[…]

[Running] Momenti da Vip

Sono passati quasi 30 giorni dalla Stramilano 2009 ([Running] Stramilano 2009: EMOZIONE PURA!) e 8 giorni dalla Maratona di Padova 2009 ([Running] Padova: da uomo a MARATONETA!) e qualcosa dentro me si è riacceso all’improvviso. Sabato pomeriggio, verso le 19 e qualcosa, il display del mio cellulare si è acceso ed il beep di un Leggi di più[Running] Momenti da Vip[…]

Momenti di debolezza

Caro diario, ieri sera mentre ero fuori per una pizza con un mio amico è uscito l’argomento single e coppie. Parlando mi fà: ogni tanto qualche attimo di debolezza mi viene e l’idea di una morosa mi prende bene, ma a te proprio mai capita? Ormai sei single perenne! Io lo guardo e gli rispondo Leggi di piùMomenti di debolezza[…]

Strava End of the Year: bello, ma la privacy?

In queste ultime settimane ho visto passare un sacco di video condivisi dal titolo “strava end of the year” e preso da cinque minuti di curiosità pura ho fatto creare anche il mio.  Come ogni anni il video è davvero simpatico e tra momenti alti e bassi ti ricorda tutto quello che hai fatto (o Leggi di piùStrava End of the Year: bello, ma la privacy?[…]

Quanto correre per … e poi il grande quesito

Tra le domande poste è presente anche la fatidica “Quanto correre per” e devo dire che la frase si conclude nei modi più bizzarri. In questo periodo dell’anno visto il numero di festività e relative abbuffate le idee su come tentare di dimagrire sono notevoli. Quali sono i modi per concludere la frase “Quanto correre Leggi di piùQuanto correre per … e poi il grande quesito[…]

Rifugio Brunone: il lato oscuro dell’Orobie Ultra Trail 2017

Il Rifugio Brunone per me è sempre stato un luogo misterioso. Ho sempre detto “prima o poi ci andrò” senza mai mettere in pratica quel pensiero. L’idea di una salita come la sua mi ha sempre intimorito nel corso degli ultimi anni. Arrivano però momenti in cui l’istinto prevale su tutto e quella salita diventa Leggi di piùRifugio Brunone: il lato oscuro dell’Orobie Ultra Trail 2017[…]

Ed il gelato che chiude il viaggio chiamato Passatore

Volevo mangiare un gelato il sabato pomeriggio. Volevo mangiarlo in quella gelateria. Persone cattive, malvage e crudeli mi hanno portato a Firenze invece che a Faenza.

Mi è toccato fare la 100km del Passatore per arrivare in gelateria, ma alla fine mi sono conquistato il gelato tanto ambito dopo una notte con una sorta di “alimentazione alternativa” lungo la via per Faenza.

Sabato notte – ore 02.00 circa – ristoro 80-82
lei: certo che vederti mangiare uova sode bevendo coca cola a quest’ora di notte mi lascia prerplessa
io: nell’indifferenza totale sono andato avanti a mangiare !

Ovviamente non è stato il solo gelato del giorno. La sera ho replicato in un altra gelateria:

… eh … integrare è meglio … gelato time … cioccolato fondente, zuppa inglese e mascarpone … gnam gnam … gelato più… sparito

Tutto questo dopo la veggie grigliata sparita molto rapidamente:

… Festeggiando il nostro Passatore ( Running & assistenza ) … poi le verdure le mangio … la priorità è verso gli alimenti muggenti

E detto questo posso dire che manca ancora una foto dei momenti da ricordare di questa giornata, ma non la pubblicherò.

Ironman Lanzarote e simulazione di morte tecnica

Ironman Lanzarote 2014 ed il fatidico “The day before” quando stavano allestendo la zona cambio.

Una foto fatta dal mio amico e compagno di avventura “Socio K” per immortalare uno dei miei ultimi momenti da vivo.

L’ho pubblicata su Facebook col titolo “… prove di morte tecnica sul campo … io domani muoro” sapendo esattamente (=molto a spanne) quello che mi attendeva il giorno dopo durante la grande battaglia.

Una delle mie foto preferite ancora oggi in tutta onestà perché mi ricorda come stavo bene in quel periodo.

Ero ancora all’oscuro di tutto quello che il grande viaggio tanto sognato mi avrebbe lasciato dentro.

Nostalgia? Per dirla “all’Andrea” rispondo con bho!