Kratos Sport & Pancakes di farina di riso e latte di soia alla curcuma

Kratos Sport anche a colazione sul tavolo per cominciare bene la giornata. Lo sciroppo di barbabietole ha fatto da reso completi degli ottimi pancakes di farina di riso e latte di soia alla curcuma.

Un modo veramente ottimo, energico e soprattutto salutare per cominciare al meglio la giornata.

Quanti sapori ed alimenti nuovi ho scoperto nell’ultimo periodo grazie ai suggerimenti di Kratos e non solo … 😉

Da quando c’è Kratos Sport si comincia a stare bene e pensando positivo si sogna il 2017 sportivamente parlando … tanto nessuno ha capito quello che ho per la testa, vero? Poi ci si mettono anche gli amici  ad istigare il mio neurone sportivo 😉

Kratos Sport: un nuovo inizio non solamente sportivo

Kratos Sport per me era un logo, un marchio, un hashtag e poco di più sino allo scorso mese.  Un pomeriggio come tanti, parlando con Marco Zanchi del motivo del mio ritiro alla LUT (Cocci di un sogno da raccogliere: LUT2016) mi ha suggerito di contattare Kratos per via del mio problema.

Il mese di luglio si e’ concluso con un DNF sulle mie montagne  (GTO 2016: un viaggio sola partenza) ed a parte questo posso considerarlo un mese da dimenticare su diversi fronti.

Ieri col mese di Agosto e’ cominciata una nuova avventura. Dovrò cambiare moltissime abitudini non solo sportive, ma voglio puntare ad un risultato importante: tornare in forma.

Non faccio progetti su questo  2016 visto l’ultimo periodo. I diversi “Think Positive”  nella mia mente li rimando al 2017 nel quale punto ad essere più che in forma e recuperare il tutto -o quasi- con gli interessi anche se probabilmente  con obiettivi diversi.

Kratos Sport non e’ solo sport. Si parla di alimentazione quotidiana e consigli. Avrò un “nuovo alleato” per i miei prossimi viaggi sportivi. Non sarà facile -soprattutto all’inizio- ma questo cambiamento mi servirà.

Otto fartlek -maledetti e non- da non ripetere

Otto fartlek nel piano di guerra di oggi. Vista la proporzione tra il tempo di guerriglia urbana ed il tempo di recupero erano molto chiare le intenzioni. Oggi bisognava spingere, ma spingere tanto da farsi saltare via le gambe. Quegli otto fartlek rovinati da una serie di carte imprevisti nelle ultime quarantotto ore e non solo. Le ultime Leggi di piùOtto fartlek -maledetti e non- da non ripetere[…]

Blue Screen of Death: il riassunto del mio 2016 sportivo

Il termine “Blue Screen of Death” è molto da informatico e non l’ho usato per caso. E’ in parte quello che penso di questo 2016 dal punto di vista sportiva. Si dice tutto bene quel che finisce bene ed alla fine è stato così, ma il viaggio e la strada per arrivarci non è stato Leggi di piùBlue Screen of Death: il riassunto del mio 2016 sportivo[…]

Misurina Sky Marathon 2016 … circa

La Misurina Sky Marathon  è una gara che sognavo da anni e la vedevo come una vera impresa. In una mattinata di fine giugno mentre rimettevo in ordine quel poco che restava dopo il ritiro alla LUT (Cocci di un sogno da raccogliere: LUT2016) ho deciso che era il momento per provarci. Purtroppo nel mezzo le cose Leggi di piùMisurina Sky Marathon 2016 … circa[…]