Ironman Lanzarote e simulazione di morte tecnica

Ironman Lanzarote 2014 ed il fatidico “The day before” quando stavano allestendo la zona cambio.

Una foto fatta dal mio amico e compagno di avventura “Socio K” per immortalare uno dei miei ultimi momenti da vivo.

L’ho pubblicata su Facebook col titolo “… prove di morte tecnica sul campo … io domani muoro” sapendo esattamente (=molto a spanne) quello che mi attendeva il giorno dopo durante la grande battaglia.

Una delle mie foto preferite ancora oggi in tutta onestà perché mi ricorda come stavo bene in quel periodo.

Ero ancora all’oscuro di tutto quello che il grande viaggio tanto sognato mi avrebbe lasciato dentro.

Nostalgia? Per dirla “all’Andrea” rispondo con bho!

Lanzarote ed il mio ultimo braccialetto …

Il mio ultimo braccialetto che mi identificava come “Atleta Ironman” risale a Maggio 2014 con l’avventura di Lanzarote.

Non sono il tipo da braccialetti o altro addosso, ma quello l’ho tenuto addosso per parecchio tempo sino a quando -purtroppo- si è rotto.

Ogni tanto ripenso a quel rettilineo che mi ha tanto scavato dentro.

Non sono in momento nostalgico, ma sono sempre nella fase di sistemazione foto passate.

 

IM Lanzarote 2014 : l’avventura comincia

Per molti era un giorno come tanti. Per me è stato un giorno particolare. Mi sono svegliato quella mattina consapevole della decisione che stavo meditando da tempo. Non potevo e non volevo più attendere. Quello che stavo per fare era un vero e proprio azzardo perché non sapevo come fossi uscito da Klagenfurt visto che Leggi di piùIM Lanzarote 2014 : l’avventura comincia[…]

Cardiofrequenzimetro: Fedele alleato o acerrimo nemico?

Il mio primo incontro col cardiofrequenzimetro risale al lontano 2005 quando ho cominciato a pedalare in Mountain Bike e notavo che ero sempre stanco in salita con una tachicardia fuori dal comune. Così ho acquistato un contachilometri Polar con cardiofrequenzimetro. A mio avviso erano solamente numeri senza significato. Sapevo solamente una cosa: più diventavano alti, più Leggi di piùCardiofrequenzimetro: Fedele alleato o acerrimo nemico?[…]

Destinazione Mirador del Rio e poi la lunga discesa

Una striscia di asfalto senza fine dal paesaggio da togliere il fiato sull’oceano. Si tratta del rettilineo che porta a “Mirador del Rio” durante l’Ironman di Lanzarote. Una salita veramente bella ed emozionante. Un rettilineo a cui ho associato un sacco di ricordi per ognuno dei tre viaggi effettuati sull’isolotto.

Ricorderò quel Maggio 2014 quando arrivato alla punta dell’isola la gente ed i volontari della gara erano con le felpe. Quante emozioni in quel viaggio e poi una volta arrivato lì si gira a destra cominciando la lunga discesa che ci avvicina sempre di più (per modo di dire) a Puerto del Carmen.

Una discesa subdola che poteva costarmi la gara intera. Fortunatamente l’averla provata l’anno prima mi ha fatto usare il buon senso e non ho avuto problemi quel giorno.

226Km di emozioni da vivere ricordandole

226Km. Una distanza o meglio un “numero simbolo” per tutti coloro che fanno Triathlon ed hanno preso in considerazione -o anche solo guardato- la distanza Ironman. Si tratta della somma  dei 3.8Km di nuoto, dei 180Km in bici di  corsa ed infine i  42.2Km della Maratona. Un viaggio che ti lascia un segno incredibile dentro. Leggi di più226Km di emozioni da vivere ricordandole[…]

L’arroganza, la presunzione e lo Zen correndo

L’arroganza, la presunzione e lo Zen correndo sono tre elementi che possono risiedere nella stessa persona, ma in momenti ben diversi e distinti. Ci pensavo proprio oggi mentre correvo. Ho cominciato la corsa con un percorso ben preciso e poi? Mi sono trovato altrove non perché ho sbagliato strada. E’ successo che ho trovato un punto Leggi di piùL’arroganza, la presunzione e lo Zen correndo[…]

Milano City Marathon : l’anno (quasi) dopo

… ripenso allo scorso anno ed il “ritiro mentale” del sabato prima della Milano City Marathon  … sapevo di sentirmi bene ed avere una buona condizione fisica … non avrei mai creduto di togliere più di 11 minuti al mio personale e di abbattere il muro delle 3h! … un emozione ancora oggi forte – Leggi di piùMilano City Marathon : l’anno (quasi) dopo[…]