Grazie Orobie, ora Cortina e la LUT ci aspettano

Grazie Orobie -anche se non ringrazierò mai abbastanza- per tutto quello che mi hai chiesto, preso e restituito in questi ultimi mesi durante la preparazione della Lavaredo Utra Trail 2016. Dirò spesso “Grazie Orobie” nella mia vita perché queste montane mi hanno davvero cambiato e fatto crescere. Non parlo solo da un punto di vista sportivo. Leggi di piùGrazie Orobie, ora Cortina e la LUT ci aspettano[…]

Spada nella Roccia: un sogno oppure semplicemente Orobie?

La “Spada nella Roccia” è uno dei miei ricordi da bambino grazie al famoso cartone. Oggi, parecchi anni dopo, invece è diventata realtà. In un contesto molto diverso rispetto al cartone, ma l’ho vista.

Mi trovavo al Rifugio Curò in occasione delle cascate del serio e sapendo della sua presenza non potevo esimermi dall’andare a vederla.

Eccola lì, proprio davanti a me. In tutta onestà è molto più bella nel contesto orobico che nella corte medioevale di Mago Merlino.

La conquista del Gran Trail Orobie (GTO)

Il GTO una gara che mi ero promesso e ripromesso di non fare e sino all’ultimo ero stato fedele a questa idea. Tornato dal Cortina Trail quel maledetto tarlo si è insediato nuovamente nella mia testa e così in modalità last minute mi sono iscritto a questa nuova avventura. Cos’è il GTO?  Il Gran trail Leggi di piùLa conquista del Gran Trail Orobie (GTO)[…]

Blue Screen of Death: il riassunto del mio 2016 sportivo

Il termine “Blue Screen of Death” è molto da informatico e non l’ho usato per caso. E’ in parte quello che penso di questo 2016 dal punto di vista sportiva. Si dice tutto bene quel che finisce bene ed alla fine è stato così, ma il viaggio e la strada per arrivarci non è stato Leggi di piùBlue Screen of Death: il riassunto del mio 2016 sportivo[…]

Sipario sul 2016: cambiamenti e quei due sogni che …

Il sipario sul 2016 è in procinto di calare definitivamente. Ormai è proprio una questione di settimane o giorni. Non è stato un anno facile per me e non parlo solamente da un punto di vista sportivo. Molti fattori esterni -uno in particolare- ha scombinato tutto quello che avevo pianificato portandomi a non completare nessuno Leggi di piùSipario sul 2016: cambiamenti e quei due sogni che …[…]

Kinabalu Enduro by Scott: battesimo completato

Le Kinabalu Enduro by Scott -prese durante il soggiorno a Lanzarote- oggi hanno subito il battesimo.

Un battesimo casalingo e non solo. Ero sui sentieri di Mario Poletti (=quel Mario Poletti, il detentore del record sul sentiero delle Orobie fatto il 07 agosto 2005 – Mario Poletti – Il Sentiero delle orobie e un sogno lungo 9 ore)

Le Orobie oggi sono state un campo di battaglia non solo per le gambe, ma per me stesso. Un grazie alle  Kinabalu Enduro che mi hanno accompagnato per qualche ora sui miei sentieri.

Una scarpa interessante che voglio conoscere meglio ed alla quale devo abituarmi sia in salita che in discesa. Le premesse sono ottime, ma la tenuta della suola vibram megagrip è stata sorprendente e del tutto inaspettata.

Diciamo che il “Dolcetto o Scherzetto” di Halloween me l’hanno fatto ed un paio di cadute le ho rischiate, ma sono rimasto abilmente in piedi.

Ed ora? Diamole il degno tempo di recupero perché una nuova uscita le attende e …

 

 

Pensieri silenziosi e meditazioni in tutto rispetto

Seduto sul muretto bagnato dalla pioggia della serata io ed i miei pensieri silenziosi e meditazioni in tutto rispetto.

Ieri sera quando (quel) Mario Poletti ha messo sul suo profilo Facebook una foto molto simile alla mia di adesso il mio commento istintivo è stato: chissà se mai riuscirò a sentirmi pronto per quella partenza … a me attende l’arco a Carona.

Questa sera -in una serate come tante- sono andato in Piazza Orologio a Clusone. Mi sono seduto sul muretto ai piedi dell’orologio. La pioggia leggera si sentiva e qualche lampo dava luce alla piazza.

Guardavo quell’arco di partenza e meditavo tra silenzio e rispetto seduto su quel muretto.

C’è chi sogna i traguardi, chi sogna i viaggi per arrivarci al traguardo. Poi ci sono io che ancora più di tutto ho rispetto per la gara ed anche per la partenza.

Ecco il motivo per cui venerdì non mi presenterò a Clusone per il via dell’edizione 2016 del Orobie Ultra Trail. Per certi versi ci avevo pensato lo scorso dicembre. Poi ho capito che l’OUT non è ancora la mia gara in quanto troppo tecnica per il mio livello attuale. Un grazie anche a (quel) Marco Zanchi per avermi aiutato e consigliato nella scelta.

Lo fissavo e dentro di me il pensiero era semplice: Chissà se … Lo rispetto e lo guardo … Gli sono girato attorno senza passarci sotto.

Ormai questa edizione è andata. Poi avrò un anno e potrei imparare a memoria i sassi lungo il tracciato. Altro non ho da dire al momento. Al momento è un sogno segnato tra i sospesi.

[Foto scattata Mercoledì 27 Luglio 2016 – 22:45] 

Pioggia, freddo e fattori meteo correndo

Pioggia, freddo e fattori meteo correndo oggi non erano dei migliori. Un lungo da 6h circa che si è interrotto dopo  nemmeno due ore. Ora sono qua col portatile sulle gambe e mentre scrivo ripenso all’allenamento appena fatto. Grazie pioggia per avermi rovinato la domenica! Potevo andare avanti a fare il super eroe altre 4h? Leggi di piùPioggia, freddo e fattori meteo correndo[…]