Consapevolezza di dire “no, io scendo e mi fermo”

Consapevolezza di dire “no, io scendo e mi fermo” per chi vive la montagna dovrebbe essere qualcosa di normale e naturale.  Prima o poi tocca a tutti ed oggi è stato il mio turno. Fisicamente mi sentivo bene ancora prima di addentrarmi per sentieri. Mi sento bene ancora adesso dopo “l’allenamento” se così lo posso definire. Leggi di piùConsapevolezza di dire “no, io scendo e mi fermo”[…]

Vikings Trail: il 317 (e non solo) in tale veste

Ecco finalmente svelato il mio ultimo acquisto fatto per quanto riguarda il Trail Running. Grazie a lui trasformerò i classici allenamenti in “Vikings Trail Autogestiti” quando avrò l’occasione ed il meteo consentirà di utilizzarlo.

Un selfie in versione Vikings con alle spalle il tramonto in una sera di Marzo 2017 alla croce del Sapel Ne. Non ho scelto a caso quel luogo per battezzare l’acquisto. Non salivo da parecchi mesi su quella cima per via di un attacco di panico avuto a Giugno. I fantasmi bisogna andare a prenderli, parlarci e vincerli. Non bisogna lasciare che vincano loro mettendoti al muro.  (=vedi Consapevolezza di dire “no, io scendo e mi fermo” & Pensieri che superano la mezzanotte)

Adesso che grazie alla protezione di Odino e all’abbigliamento da Vikings Trail sono tornato lassù, posso ritenermi soddisfatto. Quello che non capisco è perché tutti coloro che mi hanno visto avevano uno sguardo strano e perplesso. La loro è solo invidia, io lo sappio benissimo 😛

[Triathlon] IRONMAN Austria – Mi hanno detto che …

Interrompo momentaneamente la preparazione del 70.3 per una comunicazione di servizio!  Quando mi sono iscritto al mio primo 70.3 (Galway – 04/09/2011) l’ho detto al responsabile del TriRoad e gli ho esposto anche i miei timori post iscrizione dicendo anche: chissà quando mi iscriverò per il mio primo IM! “E’ solo una questione di consapevolezza. Leggi di più[Triathlon] IRONMAN Austria – Mi hanno detto che …[…]

[Running] Situazione Emotiva

Se devo essere sincero con me stesso e con gli altri posso dire di avere una sola “paura” per la Maratona di Padova. Quello che mi fà “paura” è che sono tremendamente tranquillo. Non sono rassegnato, sono carico e pronto. Ricordo quando facevo i conteggi per indicare a me stesso quanto mancava all’evento. Ora non Leggi di più[Running] Situazione Emotiva[…]