Verona Marathon 2015 ed i pensieri a distanza di due anni.

Il ricordo della “Verona Marathon 2015” è un semplice: mai più su queste strade per 42km. Sono passati due anni, ma il mio pensiero si è trasformato.  Tornando indietro di due anni era sabato. Avevo già con me il pettorale della gara e mentre preparavo il tutto ho scritto questo post su facebook:

… tutto pronto per la Maratona numero sei di questo 2015 … speriamo di portarla a casa visto che ” Verona & 42195 ” non mi ha mai portato bene

Rileggerlo oggi mi crea uno strano effetto. Ripenso all’anno 2015, alle Maratone fatte, al mondo delle Ultra in cui mi ero addentrato ed un sacco di cose.

Una maratona in cui -passatemi il termine- mi sono letteralmente frantumato i coglioni sfruttandola come ultimo lungo per la “Ultra K” della domenica dopo.  Una maratona che oggi -rileggendo questo post- vorrei dire: domenica la correrò.

In due anni sono successe un sacco di cose. Da Maggio dello anno scorso per la precisione. Un sacco di cose per le quali domenica non la correrò. Un sacco di cose per le quali non sarò nemmeno al via a Salso come speravo. ( vedi UltraK Marathon: Diciotto settimane per bissare il sogno )

Onestamente non credo che nelle “101 cose da fare a Verona almeno una volta nella vita” ci sia correre la Verona Marathon, ma come esperienza mistica ve lo consiglio davvero.