Tutta Dritta 2018: la quiete …

La quiete prima della tempesta di oggi alla Tutta Dritta 2018. Una gara non nelle mie corde, una distanza a me ostica ed un periodo dove non mi sono allenato specialmente per una gara così corta. Questa mattina una volta entrato in griglia ero tranquillo. Ero li, seduto alla transenna che mi riposavo. Fissavo il vuoto, assaporavo quella quiete che da li a poco con lo sparo sarebbe sparita.

Un “lungo” viaggio di 42 minuti, 59 secondi e 60 centesimi mi hanno separato dal traguardo. Un tempo che non mi sarei proprio aspettato considerando il test sui 10000 provato  martedì pomeriggio.  Le scommesse erano altre, ma alla fine chi ci ha preso è stato lo chef dell’albergo dove ho dormito a torino. Una gara che non è stata come da programma. Il cardio che mi ha dato problemi da subito ed ho dovuto fare da me. Una giornata di per se bella e felice, se non fosse per il “regalino” finale questa sera.

Grazie ai miei due coach by vichitraining per la fiducia e suggerimenti. Grazie al mio dietista per le dritte alimentari senza le quali oggi non avrei avuto del carburante.  Poi? ah si … grazie e non aggiungo altro 😉