Stefano Pelloni mi disse: Mangia, rifletti e corri ma sappi che io ti osservo!

Stefano Pelloni – detto per gli amici il Passatore- era lì ad aspettarmi. Sabato a pranzo sono andato a mangiare in una trattoria in centro a Faenza. Ero proprio a due passi dalla piazza di arrivo della 100Km del Passatore. Una volta entrato, preso posto ho alzato lo sguardo.

Era lì, sopra di me che mi stava guardando. Mi disse di mangiare, di riflettere sul cosa fare e soprattutto di correre. Non ho capito se l’ha detto per via del pranzo che dovevo smaltire oppure perché mi vorrebbe per la terza volta lungo le sue strade dopo l’assenza nell’ultima edizione.

Ultimamente sto passando spesso da Faenza, da quella piazza ed ogni volta torna il “gelato del mugugno*” come consolazione. Poi io ed i gelati non facciamo testo. Vivrei in gelateria sopratutto in certi periodi dell’anno. (*Faenza, il campanile e Piazza del Popolo senza traguardo)