#rule39 : Da Firenze a Verona senza passare per Faenza.

Conosco benissimo la #rule39 (Rule 39: “There is no such thing as coincidence.”) e questa mattina quando ho aperto la lettera di conferma per la mezza maratona di domani mi è venuto da ridere.

Ho guardato il numero di pettorale assegnato e mi ha preso un ricordo forte. Si tratta del numero 592. Il numero della mia prima cento chilometri del passatore. Un numero che è partito da Firenze, ma non è arrivato a Faenza per via del mio ritiro a 20km dal traguardo. (=vedi [Running] Il “non” Passatore 2015 e Passatore 2015: colpito ed affondato da chi spara nel gruppo)

Domani dopo un lungo periodo di assenza per problemi personali tornerò a mettere un pettorale. La #rule39 è chiara, semplice, lineare e priva di equivoci. Le coincidenze non esistono. Cosa vuol dire? Semplicemente che domani mi ritirerò a 20km dal traguardo e farlo su una mezza sarebbe davvero figo, no?

Oppure? Si, oppure ed è come la vedo io nella mia mente. Siccome sto tornando a corricchiare (perché correre è un altro concetto) mi viene dato modo di fare quei 20km mancanti. Anche perché, se domani sarò a Verona forse è perché nel 2015 ero a Firenze.