Pensieri silenziosi e meditazioni in tutto rispetto

Seduto sul muretto bagnato dalla pioggia della serata io ed i miei pensieri silenziosi e meditazioni in tutto rispetto.

Ieri sera quando (quel) Mario Poletti ha messo sul suo profilo Facebook una foto molto simile alla mia di adesso il mio commento istintivo è stato: chissà se mai riuscirò a sentirmi pronto per quella partenza … a me attende l’arco a Carona.

Questa sera -in una serate come tante- sono andato in Piazza Orologio a Clusone. Mi sono seduto sul muretto ai piedi dell’orologio. La pioggia leggera si sentiva e qualche lampo dava luce alla piazza.

Guardavo quell’arco di partenza e meditavo tra silenzio e rispetto seduto su quel muretto.

C’è chi sogna i traguardi, chi sogna i viaggi per arrivarci al traguardo. Poi ci sono io che ancora più di tutto ho rispetto per la gara ed anche per la partenza.

Ecco il motivo per cui venerdì non mi presenterò a Clusone per il via dell’edizione 2016 del Orobie Ultra Trail. Per certi versi ci avevo pensato lo scorso dicembre. Poi ho capito che l’OUT non è ancora la mia gara in quanto troppo tecnica per il mio livello attuale. Un grazie anche a (quel) Marco Zanchi per avermi aiutato e consigliato nella scelta.

Lo fissavo e dentro di me il pensiero era semplice: Chissà se … Lo rispetto e lo guardo … Gli sono girato attorno senza passarci sotto.

Ormai questa edizione è andata. Poi avrò un anno e potrei imparare a memoria i sassi lungo il tracciato. Altro non ho da dire al momento. Al momento è un sogno segnato tra i sospesi.

[Foto scattata Mercoledì 27 Luglio 2016 – 22:45]