Colle dei Pasta: La Salita che tanto mi mancava

Colle dei Pasta: collinare che mancavaIl “Colle dei Pasta” è stato campo di battaglia per diversi miei allenamenti  sia in bici da corsa che a piedi. Era da tanto che non andavo più a correrci per una serie di svariati motivi. Oggi anche grazie all’allenamento in programma mi sono deciso e sono tornato a correrci.

Inutile negarlo … Sei tra le mie salite preferite su strada. Non ci vedevamo da due anni abbondanti e mi sei mancato. Fatica? Si, ma credevo di più
Divertimento? ALLA GRANDE!

E’ stato quello il primo commento con annessa foto messa sul mio profilo Instagram. Di che salita parlo? Oggi sono tornato a correre sul “Colle dei Pasta” e mi sono divertito nel fare il tratto “Nembro – Cenate sotto” ed annesso ritorno.  La salita che mi piace un sacco  è proprio quella del ritorno. Andiamo in ordine e vediamo di raccontare le cose come stanno.

L’obiettivo di oggi era mettere chilometri nelle gambe e quindi il cronometro inteso come ritmo puro era in secondo piano. Quello che mi ha stupito più di tutto è non avere sofferto le due salite come pensavo. Sicuramente le ricordavo più “violente” perché anche i ritmi con cui le affrontavo erano molto diversi.

Prima di cominciare il tutto vorrei anticipare la parte più bella di tutto l’allenamento odierno di cui andarne fiero. Ad un certo punto mentre attraverso un paese mi scappa uno starnuto epico con annesso smoccolamento. Che faccio? Prendo la mano e mi pulisco la faccia e poi finisco di soffiare il tutto in un buff prima di riporlo nello zainetto. Davanti arriva una signora ed urla “MA CHE SCHIFO!!!”

La domanda spontanea è: ma lei, signora … certe cose non le fa mai?

Colle dei Pasta: “Appunti” punti di memoria

Provo a fare un elenco di quello che mi passava per la testa oggi perchè scriverlo mi esce difficile

  • Ok, c’è salita
  • Ok, oggi soffrirò il caldo
  • Ok, oggi non finirà più
  • Perfetto, sono al giro di boa. Facciamo un ultimo selfie perché se almeno io muoro ho mandato un ricordo
  • Che figata epica questa salita, mi mancava davvero tanto!
  • Aspetta, ma quella non era la parte che tirava? Nemmeno mi sono accorto di farla.
  • Sono in cima, ora è tutta discesa circa!

E con la “tutta discesa” ho dovuto fare i conti perché alla fine non mi volevo bruciare le gambe considerando specialmente il fatto di dovere rientrare alla macchina.

Colle dei Pasta: Profilo Altimetrico

Per concludere vorrei svelare il dubbio messo sul mio profilo Facebook con la frase “Oggi ho imparato una cosa molto importante e fondamentale.. Cosa?

La prossima volta che vado a correre in quella zona NON devo mettere patente e 10€ nella borsa.
La prossima volta metterò patente e VENTI EURO nella borsa.
La prossima volta facendo così Andrea mangerà il sushi ad uno dei suoi AYCE preferiti poco distante dal luogo della corsa.

Detto questo vorrei chiudere dicendo che le mie nuove scarpe da corsa sono veramente molto più comode del previsto. Di cosa parlo? Delle “New Balance 1080v8” e vi consiglio di provarle.

 

 

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi