Reggio Emilia 2017: Questa maratona non s’ha da fare.

Reggio Emilia 2017 -nota più comunemente come la 22^ Maratona di Reggio Emilia Città del Tricolore- ha preso il via ieri mattina dal centro dell’omonima città.  Chi mi conosce -o mi segue- ha visto che nel corso del 2017 non ho praticamente corso o gareggiato per una serie di motivi personali.

L’iscrizione a Reggio Emilia 2017 è stata una decisione last minute e forse azzardata. Ho deciso di provarci ugualmente nonostante la non preparazione come la intendo io.

Reggio Emilia 2017: il pettorale & la sfiga

Finalmente arriva il sabato pomeriggio e come da rituale mi reco al PalaBigi a prendere il pettorale per potere correre la domenica mattina.

Dopo un sacco di tempo mi trovo in mano il pettorale di un Maratona. Per di più parliamo di una Maratona che amo davvero tanto e questo mi rende ancora più felice di provarci nonostante tutto.

Mi hanno dato questo … onestamente però non ho capito come utilizzarlo. Vabbè, magari lo chiedo domani sera a qualcuno!

Un amico mi ha risposto dicendomi:

è come il biglietto per la giostra! solo che qui il giro dura di più!

ed in effetti non ha tutti i torti.

Tutto procede bene, sino alla cena del sabato sera con amici. Eravamo al ristorante e non mi andava il mangiare. Ho avanzato una pizza e per me è stranissimo.

Non so che dire ho pensare, c’è qualcosa che non va … Non ho finito la cena … Ho lasciato metà pizza ed era pure buona. No dico, vi rendete conto? Ho avanzato una pizza … AIUTO!!!!! -.-

Poco dopo sono andato in camera per preparare l’abbigliamento da gare e dormire.

Reggio Emilia 2017: la notte, la decisione e …

Una notte non delle migliori. Ho dormito male e sentivo di non stare benissimo. Suona la sveglia e da “sveglio” comincio a rendermi realmente conto delle mie condizioni. Speravo in una ripresa miracolosa post colazione, ma peccato non essere riuscito nemmeno a mandare giù una tazzina di tea. Torno in camera e mi sento chiedere “Ma sei sicuro?” e la risposta la conoscevo benissimo: “No!“. Rimettere tutto in borsa è l’unica soluzione sensata e possibile.

Reggio Emilia 2017: La 22^ maratona da spettatore

Alle 09:00 è partita la “22^ Maratona di Reggio Emilia – Città del Tricolore” e da dietro le transenne ha visto tutti gli atleti partire. Li ho aspettati al primo passaggio sotto l’arco d’arrivo e poi di alcuni ho visto il passaggio davanti al centro maratona.

Ho lasciato passare la partenza prima di avvisare che non sono partito. Prima i messaggi diretti e poi un post su Facebook:

La mia Maratona di Reggio Emilia Città del Tricolore è finita alle 06.00 del mattino quando la sveglia è suonata. Mi sono reso conto di come stavo ed ho preso l’unica decisione sensata (anche se sofferta)

Mi spiace davvero non essere partito, ma avevo l’urto del vomito e dissenteria anche solo a camminare. Non aveva senso muoversi e stare esposto al freddo per una serie di ore. Sono rimasto chiuso al PalaBigi in attesa degli amici in gara. Ho visto gli arrivi dei primi tre assoluti e poi alcuni sparsi. Ho aspettato la fine e sono tornato a casa.  Ieri mattina stavo male, ma ieri sera peggio. Quindi non mi posso lamentare di non avere corso.

Reggio Emilia 2017: come restare sconvolto

Nella festa della partenza della Maratona di Reggio Emilia 2017 sono rimasto a dire poco sconvolto. Una volta avvenuta la partenza ho visto un’azione fulminea e ben studiata di “sciacalli” che si sono fiondati con tanto di zaini e borse verso le transenne. Le hanno riempite di felpe, giubbetti o maglioni (che in teoria vanno ai bisognosi) e sono scappati via. Non ho fatto in tempo a realizzare ed erano già lontano correndo. Ma stiamo scherzando?

Reggio Emilia 2017: non lamentatevi se …

Chiuso il post con una precisazione doverosa. Ieri ho sentito diverse persone dire “Mai più una Maratona e bla bla bla!” però a queste (alcune nello specifico) vorrei chiedere: esattamente che preparazione avete seguito? O l’avete improvvisata perché è di moda farne una? La Maratona NON regala nulla! Quindi siate severi con voi stessi e non prendetevela con Lei, grazie!