Piccoli gesti di una domenica pomeriggio senza correre

Premessa: A differenza dei solito post questo non vuole essere un post di carattere sportivo.  Questo post è sicuramente un OT (Off Topic) rispetto ai soliti. Questo post vole solo raccontare quello che mi è successo oggi.

Piccoli Gesti

Piccoli Gesti di una domenica pomeriggioQuello che ho fatto questa sera verso le 16.30 lo posso classificare nei “Piccoli gesti” per vivere meglio ed in pace con se stessi.

Stavo rientrando a casa in macchina. Una cosa che facciamo tutti e tutti i giorni. E’ una cosa normalissima e non ci riflettiamo nemmeno sopra.

Semaforo rosso. Fermo in coda. Con la coda dell’occhio vedo un’ombra avvicinarsi all’auto. L’istinto mi porta la mano a chiudere le quattro porte. Guardo fuori e tiro giù il finestrino. Apro la macchina e faccio salire l’ombra. Era una signora anziana, col fiatone ed una borsa enorme della spesa. Mi ha chiesto se la potevo a casa perché le gambe non vanno più come una volta. Portandola a casa ho ripercorso parte di un mio giro d’allenamento. Erano un paio di chilometri in leggera salita.

Io:Scusi,ma veniva a piedi sino a qui?
Lei: Si, se non trovavo nessuno ero scesa a prendere delle cose per cena e le promozioni di Natale che anche non le avevano.

… povera! Alla fine l’ho portata a casa e non sapeva più come ringraziarmi.

E’ stato questo il post che ho scritto sul mio profilo Facebook una volta arrivato a casa. Sinceramente non credevo venisse letto in quanto è molto più lungo del solito. Invece? Nel giro di pochissimo ha ricevuto molti like e commenti.

Piccoli Gesti … e dopo?

Tornando al post non mi resta che fare i complimenti alla signora per la camminata e/o anche solo per la forza di volontà nel volerla fare, sopratutto con le borse della spesa.

Una volta lasciata nella via ho ripreso la mia strada (in senso fisico) e meditavo. Io l’ho fatta salire perché veramente si capiva che non era finzione o altro. Lei però è stata “coraggiosa” a chiedere un passaggio visto tutto quello che si sente ai telegiornali.

 

Seguimi

Andrea

Runner per passione & Programmatore at Dev di Carratta Andrea
Andrea -di mestiere programmatore- ha trovato nello sport di resistenza la sua passione che lo rende vivo.Ha intrapreso varie discipline tutte basate sull'endurance (Maratone, Ultra, Trail ed Ironman) perchè alla fine quello che conta di più per lui è divertirsi e stare bene. Trova il tempo per fare anche dell'altro? Certamente: ascolta tantissimo Rocke la sera si riposa giocando online a World Of Warcraft. Ogni tanto legge anche per staccare la mente e portarla in altri contesti.
Seguimi