Bondi 4: la scarpa HOKA che mi ha cambiato la vita e la corsa

Bondi 4: la mia Hoka preferitaOrmai non è un segreto il mio rapporto di puro amore con la Hoka Bondi 4.

Per capire quando è cominciata questa fantastica love story bisogna tornare a metà Marzo 2015. Esattamente Venerdì 20 Marzo quando all’Olimpique è arrivata la fornitura con le Bondi 4 che avevo prenotato.

… e noi siamo pronti ad uscire a correre! Il suolo di Firenze sarà nostro amico, speriamo di fare la conoscenza anche del suolo di Faenza dopo avere vissuto la mia prima 100KM DEL PASSATORE ! Grazie al Team Olimpique2sport per la scelta della scarpa e pazienza! Tra oggi e domani avranno un ottimo battesimo!

Il perché la mia vita sia finita su Hoka ed in particolare sulla Bondi 4 lo avete appena letto. Correvo con le A0 o A2 nel 2014 e mi trovavo davvero bene. Nel momento in cui mi sono iscritto alla mia prima 100Km del Passatore ho ritenuto saggio una scarpa più idonea e così -chiedendo ad amici da lunghe distanze- ho ricevuto il suggerimento della Bondi 4.

E’ inutile scrivere la classica recensione fine al copia ed incolla della Bondi 4 visto che ormai da poco è uscito il nuovo modello di cui mi sono già innamorato solamente vedendolo. Sarà il mio prossimo acquisto? Ovviamente, perché negarmi questo piacere.

Bondi 4: i vantaggi

Cosa mi piace delle Bondi 4? I motivi per cui mi sono innamorato di loro fondamentalmente sono quattro:

  1. Il drop di 4 millimetri
  2. La linea guidance
  3. la base larga che sostiene al meglio il mio piede in corsa anche sulle lunghe distanze
  4. I muscoli delle gambe sono molto meno stanchi ed i recuperi sono molto ma molto più rapidi

All’inizio -ancora prima di averle provate- credevo fossero scarpe zavorra vista la dimensione esterna abbastanza imponente. Invece? La scarpa è leggerissima.

Altro? Mi piace moltissimo il livello di protezione che offre la scarpa a qualsiasi ritmo. Ho fatto da gare a 4/km di media a lunghissimi a 7/km e mi sono sempre trovato benissimo. E vogliamo mettere il discorso della doppia soletta ortholite (2 +4) interna per stabilizzare il piede?

Da quando ho cominciato ad usare le Bondi 4 ho smesso di ricorrere in maniera frequente al massaggiatore per sciogliere i muscoli della gambe.

Bondi 4: i contro

Hoka Bondi4Trovare i contro della Bondi 4 è difficile. Per me è una scarpa da amore incondizionato. Nonostante tutto ho delle cose che non mi piacciono e le elenco qua sotto

  1. Si consumano prima del solito e la durata -per il mio stile di corsa- è di circa 450/500Km
  2. Solo asfalto! E’ una scarpa che mi sento di consigliare vivamente per correre su asfalto o su ghiaia in piano. Ho personalmente provato su sterrato nei collinari e la tenuta è pessima.
  3. Il costo non è indifferente rispetto ad altre scarpe.

Per la questione consumo -come ho detto- è legato anche al mio stile di corsa. Tendenzialmente corro moltissimo sulla parte avanti del piede ed infatti la spinta sulla linea guidance è ben evidente per via del consumo massiccio.

Torniamo alla questione del prezzo. Indicativamente ho sempre pagato una Bondi 4 attorno ai 120€  e non sono pochi. Considerando che ho comprato tipo sei o sette paia di Bondi 4 (ed altre Hoka) ho lasciato giù diversi soldini.

Vi ricordate quello che ho detto prima nei pro? Tempi di recuperi nettamente migliori e muscoli molto meno consumati e provati dalla lunga distanza e dislivello. Se devo scegliere tra lo spendere qualcosa in più per la scarpa o spendere dei soldi da un massaggiatore per via di problemi fisici, non mi viene difficile. Ecco perché -nonostante il prezzo- continuo a comprarla.

Bondi 4: Ed ora, cosa faccio?

L’attuale Bondi 4 comincia ad avanzare coi chilometri. Al momento non ho ancora cominciato ad acquistare un rimpiazzo.  Ok, fermi tutti. Alzi la mano chi mi conosce e ci crede. Adesso punto a consumarle un po’ alla volta, ma state tranquilli che ho già puntato le Hoka Bondi 5 ed ho già avvisato di tenermi da parte il numero perché prima o poi mi serviranno.

Bondi 4: alcuni pettegolezzi della mia vita podistica

Purtroppo le mie prime Hoka Bondi 4 (quelle della foto in alto) non hanno visto la 100Km del passatore. Le ho consumate parecchio nella preparazione (tra cui le prime due gare del trittico di romagna) ed ho corso con un altro paio. Nemmeno quelle purtroppo hanno visto il traguardo per via di un ritiro. Sempre con le Bondi 4 ho corso la 50Km di Salso Maggiore con una comodità strepitosa. Altre gare? Diverse Maratone o mezze, ma quella che ricordo come gara ultra importante è stato il passatore del 2016.

Bondi 4: Link utili

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi