Quel “resoconto da chiedere” che ancora scotta dopo 365 giorni

Ricordo benissimo quell’allenamento come se fosse ieri.

Non ricordavo la data esatta, ma quello che ha segnato dentro di me si.

Questa mattina è arrivato il buon Mark Zuckerberg:

… e chiudiamo il mese di Marzo con un allenamento per boschi tra sassi, radici, pioggia e quella maledetta pietra liscia! Il resoconto chiedetelo alle SpeedCross3 perché oggi avevo bisogno di correre.

La mia reazione è stata non di condividere il ricordo, ma di scrivere un post

Frasi e sensazioni ad un anno di distanza … stranezze e cambiamenti della vita …

Ricordo tutto benissimo.

Collinare: Resoconto che scotta - AltimetriaResoconto da chiedere per la grinta in quei 10.7Km @ 5.42 con 324 di dislivello positivo?

Resoconto da chiedere per il terreno in cui ho corso?

Resoconto da chiedere per come la pioggia ha reso il tutto più interessante?

Resoconto da chiedere per la pietra liscia che per poco non mi faceva ammazzare in salita?

Resoconto da chiedere per la stessa pietra liscia che per poco non mi faceva ammazzare una seconda volta?

No, i motivi non credo siano questi.

Quello che ha spinto le mie gambe, la mia mente e tutto quanto in quell’allenamento era ben altro.

Si riassume nella frase ” Il resoconto chiedetelo alle SpeedCross3 perché oggi avevo bisogno di correre” perché quello che ho vissuto in quei sessanta minuti circa lo sanno solamente loro.

Egoisticamente sentivo solo il bisogno di correre per staccare a modo mio.

Sinceramente?

Credo che quel “resoconto da chiedere” non lo voglio nemmeno sapere.

Purtroppo non sempre tutto è controllabile o dipendente dalla propria volontà.

Il terreno, la grinta, la pioggia e tutto quando almeno sono riusciti a controllarli.

Il resto invece no, ma non dipendeva da me.

Forse è anche per questo che mi sento “così e così” se ci ripenso.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi