Post-it del runner che vengono staccati dalla parete

Guardo nella mia mente tutti i post-it del runner che avevo e che ora non ci sono più. La parete si è svuotata ed ormai resta poco tra le cose che desideravo. Ironia della sorte oggi i numeri si mettono ad agevolare il tic tac del pensieri.

I numeri e le scadenze

Post-It del runnerOggi mancano 90 giorni alla LUT e ringrazio la mail dell’organizzazione per avermelo ricordato. Questo post-it del runner non c’è più da tempo (=vedi Silenzio, riflessioni e la decisione: bye bye LUT)

Oggi manca un mese alla 50km di Romagna. Una gara bellissima a cui avrei voluto partecipare, ma nemmeno mi sono iscritto. Forse questo post-it del runner non era nemmeno da scrivere. Era solo nella mia mente ed in qualche WhatsApp con un amico.

Oggi manca un giorno -o meglio poche ore- alla 100Km di Seregno. Questo è stato un post-it del runner molto combattuto. Prima era una 100Km, poi l’ho passata in 60Km ed infine domani mattina dormirò beatamente.

Oggi manca … ci sarebbero altre due righe da aggiungere, ma non sono più intestati a me quei pettorali che fortunatamente sono riuscito a cedere dopo avere contattato gli organizzatori.

Riflessione di un sabato sera

E’ sabato sera e sono a casa. Il portatile sulle gambe e netflix che comincia a trasmettere un film comico. Penso alla parete svuotata che in qualche modo dovrò tornare a riempire.  Non ho idea se saranno dei Post-it del runner o di altro. Intanto so che è vuota e penso che passerà diverso tempo prima di scriverci qualcosa di nuovo.

I Post-it del runner e quel sogno chiamato OUT

Forse è rimasto un solo Post-it del runner appeso in basso nell’angolino. Aveva già la data 2018 e non di questo anno. Lo lascio lì appeso come sorta di speranza e poi vediamo che succederà.

Ho tolto anche altri Post-it del runner dalla mia bacheca passando altri pettorali ad amici dove si poteva farlo. Manca ancora un click da fare per sganciarmi dall’ultimo pettorale che ho ancora in possesso. Il tempo non è dalla mia e so che è la sola cosa da fare.

Cosa altro dire? Nulla, ormai non mi fascio molto la testa. So che è vuota e forse al momento ho bisogno di una nuova parete da riempire.

 

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi