Strava: momento di pausa oppure addio?

Strava, questo sconosciuto! Secondo me -a dirla tutta- Strava è tutto ma non sconociuto nel mondo del web e dei social.

Ammetto che il mio rapporto con Strava è stato molto contrastante all’inizio. Quando la sezione privacy non mi piaceva e non aveva le restrizioni che piacciono a me l’ho chiuso.

Quando poi sono cambiate le regole della privacy ho effettuato il ritorno sulla piattaforma in questione.

Strava ha tantissimi vantaggi alcuni molto giocosi, lo ammetto. Esempio?

  • Tenere sotto controllo gli amici
  • Farsi tenere sotto controllo
  • Confrontarsi su diversi segmenti per avere i famigerati Kudos
  • Monitorare gli allenamenti fatti e tenere sotto controllo l’andamento dell’anno

Dopo avere fatto questo breve riepilogo che probabilmente tutti quanti conosco posso arrivare al succo del post.

Il mio account Strava è in un momento di pausa oppure lo abbandonerò a prendere della polvere sul web?

Non esiste IL motivo, ma una serie di motivi che sommati mi hanno fatto giungere a questa conclusione.

  • Avere limitazioni da “se non paghi non hai queste funzioni” considerando il valore dei dati che trasmettiamo a loro
  • Essere “controllato” a livello di statistiche da chi ti vuole “spiare”
  • Condivido poco o pochissimo degli allenamenti fatti
  • Spesso mi dimentico anche di aprirlo per vedere come sono messo ad attività

Poi -a dirla tutta- manca la fatidica questione Kudos. Spesso viene da spremersi in maniera allucinante per cercare di scalare la classifica o cercare di salvare il tempo migliore.

Adesso però restano dei punti aperti che devo risolvere:

  • Come esporto le tracce da MovesCount in maniera massiva in modo da tenerne un archivio mio?
  • Mi mancherà davvero Strava? Oppure non mi accorgerò nemmeno della mancanza?

Intanto io vado avanti a correre quando mi è possibile e se mi darete morto o disperso in Strava / Social Network sappiate che non è proprio così la questione. I motivi sono questi.

Buone corse a tutti!

Seguimi

Andrea

Runner per passione & Programmatore at Dev di Carratta Andrea
Andrea -di mestiere programmatore- ha trovato nello sport di resistenza la sua passione che lo rende vivo.Ha intrapreso varie discipline tutte basate sull'endurance (Maratone, Ultra, Trail ed Ironman) perchè alla fine quello che conta di più per lui è divertirsi e stare bene. Trova il tempo per fare anche dell'altro? Certamente: ascolta tantissimo Rocke la sera si riposa giocando online a World Of Warcraft. Ogni tanto legge anche per staccare la mente e portarla in altri contesti.
Seguimi