Pizzo Formico fu anche se ho visto pochissimo

Pizzo FormicoPizzo Formico fu. Finalmente, dopo mesi che mi continuo a dire la prossima volta vado per davvero.

Un allenamento deciso all’ultimo ed altrettanto incerto per una serie di fattori.

Primo di tutto sono stato poco bene giovedì notte passandola quasi tutta in bianco e non a letto.

Secondo  il meteo in valle -data l’ultima settimana- non prometteva nulla di buono.

Vado o non vado? Me lo sono ripetute infinite volte.

Alla fine ho deciso di andare con l’idea di tornare indietro dopo poco.

So che questo week-end ho gli ultimi due carichi in vista della LUT2016.

So altrettanto bene che farmi del male spremendo un fisico che non è apposto non va bene.

Ho cercato un compromesso tra il non perdere l’allenamento e stare bene.

Avrei fatto di più in condizioni normali? Forse

Mi dispiace? No.

Tutto sommato sto meglio del previsto.

Il clima non è stato dei migliori e sinceramente non l’ho capito.

La cosa comica è il non avere capito: siamo in che mese dell’anno?

A gennaio al trail della bora ho corso con lo stesso abbigliamento, ma con un clima migliore.

Grandi domande senza risposta.

Il Pizzo Formico non l’ho proprio visto dalle nubi.

Ora la mia sola certezza è la fame.

Il mangiare è pronto.

Alla prossima.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi