Duecentodieci minuti di collinare – secondo giorno

Duecentodieci minuti di Collinare per il secondo giornoDuecentodieci minuti di Collinare per il secondo giorno -sia sabato che domenica- per un totale di quasi 70Km come ultimo carico in vista della 100Km del Passatore.

Quando venerdì ho guardato la tabella degli allenamenti stimavo di portare a casa nel weekend un numero di chilometri tra i settanta e gli ottanta. In tutta onestà sono arrivato a poco meno della settantina, ma ho preferito aumentare il dislivello oggi a sfavore della distanza.

Un week end molto intenso con “due collinari lunghi” come ultimo carico in vista della 100Km del Passatore (vedi Passatore: Avevo giurato mai più, ma …) di una lunghezza pari a DUECENTODIECI minuti l’uno. Ieri -purtroppo- ho fatto male i conti ed ho chiuso circa una decina di minuti prima. Oggi invece ho fatto bene i conti e sono arrivato giusto e con qualche minuti in più di allenamento.

Riassumendo – dal punto di vista numerico – il weekend è stato il seguente:

  • Sabato: 34,4km / 3:20:18 @ 5:49/km / 662D+
  • Domenica: 34,5 km / 3:35:05 @ 6.14/km / 862D+

Avevo già fatto parte di quel giro lo scorso anno, ma non ho un bel ricordo per via di una bevuta ad una fontanella che mi ha provocato due giorni di dissenteria. Questa volta mi sono fatto furbo ed ho portato le borracce nello zaino e non ho corso rischi. Di questo giro la parte più massacrante non è la salita. La discesa finale è sempre infinita e non mi passa mai. Durante la salita non ho nemmeno pensato “quanto manca alla discesa” perché sapevo benissimo il mio desiderio in discesa di non essere li.

Per mia fortuna la giornata era molto soleggiata ed i paesaggi erano ottimi. Ho scattato diverse foto in corsa e sono curioso di vedere come sono uscite avendo tirato fuori il cellulare e premuto “scatta” senza nemmeno fermarmi.

Hoka Bondi 4Intanto posso dire che una settimana di alimentazione prevalentemente “Vegan” ha dato i suoi frutti perché anche oggi in corsa mi sentivo davvero leggero e col giusto umore per correre. Ho affrontato i duecentodieci minuti che avevo in programma tutte e due le volte senza problemi.

Questa mattina – su facebook – ho pubblicato la foto delle mie Hoka Bondi4 ed il seguente messaggio “... noi andiamo a spasso … buona giornata a tutti! #itslove #running #hoka”  e devo dire che sulla distanza la scarpa mi mancava parecchio.

Avevo già il dubbio di ricordarmi come si corre su strada, ma credo di averla risolta in parte. Al Passatore dovrei arrivare almeno ad un terzo della distanza -che è dove ho cominciato a stare male lo scorso anno- e poi sulla restante vediamo di improvvisare il resto.  Per il racconto della 100Km del Passatore dello scorso anno vi invito a leggere il post “Il non Passatore 2015” dove ho scritto il tutto.

Ormai mancano un paio di fine settimana e se ora sono seduto sul divano col portatile tra le gambe, tra quattordici giorni sarò chissà dove e chissà come.

Buona domenica a tutti 🙂

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi