Maratona di Reggio Emilia 2014

Ecco il primo pensiero – a caldo – poco dopo il traguardo

Quello che provo per la Maratona é troppo forte per smettere di combattere e ritirarmi ed é per questo che oggi l’ho finita. Saprei cosa dire, ma non lo voglio dire. Posso solo lasciare il tempo a parecchie notti di sonno e di riflessioni prima di poterla accettare e rielaborare. Ho da pensare parecchio a tema e questa é una necessità!

Vorrei aggiunger un pensiero a quanto appena scritto e pubblicato sui social network questo pomeriggio:

Non voglio entrare nel dettaglio dei 42195 metri di corsa. Quello che mi resta di questa Maratona è successo poco dopo il traguardo. Il ragazzo al banco medaglie prova a mettermi la medaglia al collo. Io gli dico di no e mi si avvicina una ragazza. Le dico no e vado dall’amica Cinzia. Sarà lei a mettermi la medaglia al collo con un abbraccio. Grazie Cinzia, non aggiungo altro a quello che ti ho già detto 😉

e qua il percorso di gara

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Buona domenica sera a tutti … c’è NCIS!

Andrea

Andrea -di mestiere programmatore- ha trovato nello sport di resistenza la sua passione che lo rende vivo. Ha intrapreso varie discipline tutte basate sull'endurance (Maratone, Ultra, Trail ed Ironman) perchè alla fine quello che conta di più per lui è divertirsi e stare bene. Trova il tempo per fare anche dell'altro? Certamente: ascolta tantissimo Rock e la sera si riposa giocando online a World Of Warcraft. Ogni tanto legge anche per staccare la mente e portarla in altri contesti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi