[Nuoto & BDC] Hakuna Matata W11D1

La settima numero undici è cominciata e la tensione comincia a sentirsi. Ieri sera, dopo che vi ho salutati nel post, mi sono messo a modificare il mio 310xt inserendo il “Quick Release” e subito da oggi ho cominciato a sfruttarlo in bici da corsa.

Nuoto: Probabilmente quando sono entrato in acqua ero ancora su “Modalità gara” perchè sono partito subito a spingere come un animale. Quando ho guardato il cronometro al rimbalzo dei 100 ho capito che era il caso di darsi veramente una calmata. Finiti i 300 del riscaldamento ho fatto una bella serie da 800 a sensazione. Anche qua la  “Modalità gara”  è rimasta parzialmente inserita ed ho spinto più del previsto. La sola nota positiva è che non l’ho sentita ed è uscito tutto a sensazione. Nei 150 di defaticamento mi sono rilassato a pieno ed è stata una vera pacchia!

Il problema è stato il rientro dal nuoto quando il buon Ibiza130 mi ha girato un link di una gara:

[…] ‎… Ho l aria di uno che sta x fare una tri-cazzatta, chi mi segue? E non fate gli asociali che ho dei sentimenti … […]

E pensandoci seriamente è giunto il momento di andare a pedalare per 40km.

BDC: Era da tempo che ci pensavo ed oggi ho messo tutto in pratica. Il percorso del 70.3 di Galway sarà a bastone ed è ora che comincio ad abituarmi alla tipologia considerando il fatto che proprio non lo digerisco assieme ai multi-lap.

Sfruttando il “Quick Release” riesco a prendere subito il controllo della pedalata in tempo reale e mi accorgo che oggi le gambe giravano a dovere. Onestamente non so come sia possibile, ma è successo ed ho approfittato. Alla fine mi sono portato a casa circa 42km senza rendermi conto.

Il fattore determinante per decidere ritmo/pedalata è stata la frequenza cardiaca. Avendo davanti il grafico era veramente semplice monitorare il tutto. Dovrò impostare bene diverse funzioni per rendere ancora più interessante l’uso del garmin a pieno e lo farò questa sera.

In compenso mercoledì non dovrei essere solo durante l’allenamento in bici da corsa. Nel caso la possibilità di un mio “non rientro” è molto alta!

[…] … 21km ad andare e gli stessi a tornare sono terribili  […]

Ed ora? Preparo il borsone del nuoto per domani (ci sarà da ridere esclusivamente per non piangere) e poi di corsa a vedere Grey’s Anatomy!

Andrea

Andrea -di mestiere programmatore- ha trovato nello sport di resistenza la sua passione che lo rende vivo. Ha intrapreso varie discipline tutte basate sull'endurance (Maratone, Ultra, Trail ed Ironman) perchè alla fine quello che conta di più per lui è divertirsi e stare bene. Trova il tempo per fare anche dell'altro? Certamente: ascolta tantissimo Rock e la sera si riposa giocando online a World Of Warcraft. Ogni tanto legge anche per staccare la mente e portarla in altri contesti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi