[Running] Silenzio, parla lei!

Dopo un venerdì sera dedicato al puro divertimento, questa mattina ho preferito uscire a correre invece di andare in bici da corsa. Avevo bisogno di staccare da tutto e quasi tutti. Cosa posso chiedere di meglio di una corsa in mezzo alla natura?

Esco di casa relativamente presto. Erano circa le 09:15 quando ho cominciato a correre e dopo nemmeno un chilometro stavo sudando come un disperato dal caldo. Promette bene il meteo, vero?

Il rumore delle macchine mi dava veramente fastidio ed in un lampo sono entrato nel sentiero sterrato. Ero solo assieme alla natura. Assieme al suo silenzio ho corso per circa 8km e devo dire che le sensazioni sono state magnifiche.

Ho dimenticato veramente tutto, compreso di correre. In che senso? Ho visto paesaggio che mi piace ed ho rallentato parecchio per godermi i colori che la natura mi offriva. Mi è quasi dispiaciuto tornare a casa sapete?

Alla fine ho corso circa 10km in tutto relax. Ho notato due fattori veramente importanti ed interessanti:

  • Facendomi rapire dalla natura sono riuscito a fare una vera corsa lenta di scarico
  • Una volta a casa ho scoperto di avere fatto un “negative split” nella seconda metà
Quello che mi interessa fondamentalmente è la prima, la seconda è un dettaglio cronometrico che non voglio vedere. 
Mentre guardavo la natura e vivevo il suo silenzio avevo ancora nel cuore le emozioni di ieri sera. La miscela di tutto quanto è stata veramente unica. Riuscivo a vivere silenzio e melodia assieme senza mandarle in contrapposizione.

Non credo sia stato un caso che durante la colazione abbia scritto su FaceBook:

… 50 minuti di corsa nella natura ti fanno dimenticare (quasi) tutto …

Ovviamente cosa sia il “quasi” lo potete parzialmente capire … e per il resto … diciamo che vi lascio molto ignoto 🙂

Cosa ho fatto ieri sera? Ricordate la PAZZIA ([Nuoto] Scarico, sentimenti e pazzie) della scorsa settimana? Ieri sera sono andato a vedere “Roger Waters – The Wall Live” e vi posso dire che la follia è stata ripagata! Non mi aspettavo nulla del genere … STREPITOSO!!! Senza contare che potrò raccontare (e vantarmi) di avere sentito ” Comfortably Numb Live by Roger Waters” e vi assicuro che dopo averla riconosciuta dalle prime note ho avuto un brivido enorme seguito da pelle d’oca.  
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
Roger Waters – Comfortably Numb – Chicago 9/20/10

Andrea

Andrea -di mestiere programmatore- ha trovato nello sport di resistenza la sua passione che lo rende vivo. Ha intrapreso varie discipline tutte basate sull'endurance (Maratone, Ultra, Trail ed Ironman) perchè alla fine quello che conta di più per lui è divertirsi e stare bene. Trova il tempo per fare anche dell'altro? Certamente: ascolta tantissimo Rock e la sera si riposa giocando online a World Of Warcraft. Ogni tanto legge anche per staccare la mente e portarla in altri contesti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi