[BDC] Hakuna Matata W03D5

Il giorno di riposo della settimana si è trasformato in giorno di recupero dell’allenamento perso lunedì causa fastidio al ginocchio. L’idea iniziale era di uscire in mountain bike,  ma vista la chiusura per lavori del tratto di sterrato che faccio ho deciso di uscire con Sally anche oggi pomeriggio. Mi ero imposto solamente una regola: IGNORA LE EVENTUALI SCIE ALTRUI!

Bici: Devo dire che l’allenamento di oggi è stato veramente bello per una serie di motivi. Tra questi quello che posso scrivere è il fatto di volermi rilassare. Sono partito con tutta tranquillità ed ho lasciato che fossero le mie gambe a fare la strada ed il ritmo. Non mi sono concentrato su niente e nessuno. La parte veramente piacevole è stata avere trovato libero un incrocio e potere variare il giro di allenamento. Vi dico solo che lo scorso anno sono riuscito a farlo un paio di volte quel giro. Cambiare il percorso del giro in bici da corsa a parità di chilometri non ha prezzo!!! Oggi mi sono veramente divertito 🙂  Ho deciso di stare giù sulle prolunghe pochissimo. Giusto il tempo di sfruttare un tratto di strada nuova ben asfaltata e con una banchina larga per stare in sicurezza. Quello che più di tutto mi preoccupa è che dopo 32km (e rotti) sapete cosa ho pensato subito? L’idea di una corsa tranquilla non sarebbe poi così male … non  grave, vero? Il problema è che poi non sarebbe stata tranquilla 🙂

Tornato a casa non avevo moltissima fame a differenza dell’altra volta. Il perchè? Forse perchè oggi in pausa pranzo mi ha preso una crisi di fame e come snack post pranzo ho fatto fuori nel seguente ordine:

  • Barattolo di yogurt
  • Panino gigante al prosciutto
  • Mezzo sacchetto di biscotti al cioccolato fondente
Non ho mangiato la metà rimanente in quanto ho “una dignità” da salvare, ma credo che non avranno una vita molto lunga ancora! Già che siamo in tema di confessioni non vi nego di avere abbracciato il frigorifero qualche ora dopo durante la cena. 
E domani? Ho 60 minuti di corsa di mattina e poi relax “sino” a domenica.  Non ho idea di che giro farò domani mattina. La speranza è quella di uscire di casa e di trovare il mio amico in modo da farla in compagnia. 

Andrea

Andrea -di mestiere programmatore- ha trovato nello sport di resistenza la sua passione che lo rende vivo. Ha intrapreso varie discipline tutte basate sull'endurance (Maratone, Ultra, Trail ed Ironman) perchè alla fine quello che conta di più per lui è divertirsi e stare bene. Trova il tempo per fare anche dell'altro? Certamente: ascolta tantissimo Rock e la sera si riposa giocando online a World Of Warcraft. Ogni tanto legge anche per staccare la mente e portarla in altri contesti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi