[Nuoto] Si può morire per molto di meno

Si può morire per molto di meno e su questo non ho dubbi. Ci sono dei giorni, tipo oggi, che entri in vasca col solo scopo di rilassarti. Fai un riscaldamento tranquillo (300m) poi cominci la serie principale (1000m) ed infine attendi il defaticamento (300m) per andare al lavoro. In teoria cosa posso chiedere di più semplice?

Durante la serie da 1000 ho notato che il ragazzo nella corsia di fianco restava indietro rispetto a me. Ho pensato che fosse in scarico o che fosse stanco.

Arriva il passaggio dei 500 e vedo il tempo. Dentro di me ho capito che qualcosa non andava come solito.

Ho continuato a nuotare senza fissare il tempo. Arriva il passaggio dei 750 e guardo il cronometro. Onestamente non lo ricordo, quindi non posso darvi l’intermedio. 

Ormai manca poco ed il conto alla rovescia inizia. Chiudo la distanza e fermo il cronometro. Ancora prima che lo guardo sento le braccia bruciare. Scopro di avere muscoli che sino a quel momento ignoravo di avere.

Vedo il cronometro ed il tempo scritto: INCREDIBILE TEMPO E PERSINO CON NEGATIVE SPLIT!!!

Ed ora vi dico il tempo, così siamo tutti più contenti 🙂

  • Warm-up: 5m 59s
  • Main: 19m 07s (passaggio ai 500m a 9m40s)
  • cool-down: 6m 19s
Inutile dirvi che non ci posso ancora credere. Nonostante tutto vi posso dire che le mie braccia mi ricordano di non provarci nuovamente e di attendere MOLTO a lungo prima di pensare nuovamente a fare una cosa del genere.
Arrivato al lavoro ero felicissimo ed è per quello che ho subito aggiornato FaceBook con la seguente frase:

‎… Nuotata STREPITOSA!!! Ho capito che si può morire per molto meno in vasca!!! Le braccia sono in fiamme ed il risultato inaspettato …

Ed ora avete capito il perchè? Io non so se è un caso … ma è da ieri in pausa pranzo che ho un chiodo fisso per la testa …

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

… voi che dite? E’ tutto collegato? 🙂

Andrea

Andrea -di mestiere programmatore- ha trovato nello sport di resistenza la sua passione che lo rende vivo. Ha intrapreso varie discipline tutte basate sull'endurance (Maratone, Ultra, Trail ed Ironman) perchè alla fine quello che conta di più per lui è divertirsi e stare bene. Trova il tempo per fare anche dell'altro? Certamente: ascolta tantissimo Rock e la sera si riposa giocando online a World Of Warcraft. Ogni tanto legge anche per staccare la mente e portarla in altri contesti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi