[BDC] Le distanze aumentano

Questa mattina allenamento in bici da corsa assieme all’amico ibiza130 tra le campagne cremasche e lodigiane.

Siamo partiti da casa alle 07:30 col freddo e la nebbia. Abbiamo pedalato per parecchio vedendo la nostra bici bagnata dall’umidità e dalla foschia. Gli occhiali gocciolavano, ma nonostante tutto questo siamo andati avanti a pedalare indisturbati.

L’idea di ibiza130 era di provare ad alzare la distanza con la bici da corsa e sinceramente non mi andava di mandarlo da solo così mi sono unito a lui per la sua prima esperienza. Visto che bravo? E poi lamentati!

Per ingannare l’attesa della distanza volevo mostrare a lui una strada nuova però arrivati sul posto ho scoperto che era chiusa per lavori e non sapevo come superare i lavori e così siamo tornati indietro.

Tutto bene sino al 55°km quando ibiza130 ha cominciato a sentire i primi “sintomi da distanza” così gli ho indicato quale rapporto usare e l ho fatto inserire nella mia scia sino a casa. Devo dire che le mie gambe stanno reagendo molto bene a tutti i fondi a cui le sto sottoponendo in questo periodo. Dopo 74km (quasi 75) sono riuscito a fare più volte le scale di corsa e questo è un buon segnale.

Come vedi, caro amico mio, il fatto che io “abbasso la media” non negativo perchè cominci a mettere distanza nella gamba e resistenza. Poi la velocità verrà da sola col tempo e con l’allenamento!

Ora bisogna cominciare ad inserire del dislivello maggiore per rendere il tutto più divertente. Non so sino a che punto il mio amico mi seguirà, ma probabilmente basta dimenticare di dirgli che il giro ha del dislivello!

Durante i 20km finali mi veniva da ridere. Ripensavo ad un allenamento in bici da corsa col mio amico Alberto fatto nel 2008 (credo) nel quale mi consigliava il rapporto da usare e nei momenti critici mi metteva la mano sulla schiena per darmi la possibilità di sciogliere le gambe pedalando al contrario recuperando qualche secondo. Visto che bravo? Oggi l ho fatto io!

Il prossimo week end purtroppo non si pedala perchè sarò a Verona  per la Maratona. Per i prossimi ho già in mente qualche progetto divertente e spieriamo che tutto vada per il meglio! Altro? E soprattutto che aprano la strada perchè ho proprio voglia di andare a fare le ripetute in salita a Cavenago d’Adda!

Domani mattina andrò a correre e mi viene da ridere perchè dopo Reggio  Emilia non ho mai superato i 16km ed in vista della prossima Maratona è meglio che supero i 21km giusto per ricordami che sono solo a metà.

Nel mentre penso ai 74km fatti e la non stanchezza. Forza e coraggio … che non siamo nemmeno a metà … fortuna non ho fretta 🙂

Andrea

Andrea -di mestiere programmatore- ha trovato nello sport di resistenza la sua passione che lo rende vivo. Ha intrapreso varie discipline tutte basate sull'endurance (Maratone, Ultra, Trail ed Ironman) perchè alla fine quello che conta di più per lui è divertirsi e stare bene. Trova il tempo per fare anche dell'altro? Certamente: ascolta tantissimo Rock e la sera si riposa giocando online a World Of Warcraft. Ogni tanto legge anche per staccare la mente e portarla in altri contesti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi