[Triathlon] Recetto Sprint – Bike + T2


Bike: Sono passati solo pochi metri da dove il giudice di gara mi dice di salire in bici. Salto in sella e sento ancora nei timpani le urla dalla curva Steel. Sento Isa urlarmi: dai che poi in corsa vai a 4/km!!! Io sapevo della botta subita, lei no. Nel coro delle voci sento due voci amiche: il Guslo e Melissa. Mi aggancio ai pedali e sorridendo a loro parto per una nuova avventura.

Ero solo, il gruppo davanti era troppo lontano da prendere. Sapevo che poco dopo di me in T1 erano arrivati altri ragazzi tra cui Luca. Ho pensato che solo non sarei restato perchè mi sarei agganciato a loro. Comincio a pedare e sentivo la fitta al quadricipe distruggermi ogni volta che la gamba affondava. Ho dovuto alleggerire il rapporto con la speranza che il muscolo si scaldasse.

Mi giro nella speranza di vedere un gruppo arrivare e lo vedo distante. Io pedalo al mio ritmo e lascio che siano loro ad avvicinarsi a me. Mi passano e quando l’ultimo è passato mi inserisco. Tengo pochissimi secondi il loro ritmo. Ho capito che se volevo anche solo provare ad arrivare in T2 dovevo mollarli e farmi tutta la gara in solitaria. Non mi andava di mandare a puttane tutto l’allenamento e le fatiche fatte per uscire dall’acqua oggi!

Comincio a vedere i primi che tornano indietro e tra me ho pensato che il giro di boa era solo al Km12 e poteva essere molto lunga da solo. Che altre possibilità avevo? Nessuna!

Il percorso in bici era veramente fantastico e piacevole. Il traffico era assente e la sicurezza sul percorso era notevole. Mentre mi godo le campagne tra la provincia di Novare e quella di Vercelli comincio a vedere sempre più gente che torna indietro. Il giro di boa sarà vicino? Guardo dietro in cerca di un gruppo. Non arriva nessuno.

Finalmente la rotonda del giro di boa. Dai ragazzo, si torna a casa! Vedo una bici a pochi metri da me e vado a prenderla. Era lenta e così la passo. Succede con altre bici e poco dopo le gambe cominciano a girare veramente bene e da sole. Finalmente, il muscolo si è scaldato e non sento per nulla il male. Mi devo controllare, ho ancora 5km di corsa. Se le premesse sono queste saranno veramente cazzi e mazzi dopo!

Sento un saluto dal gruppo che puntava al giro di boa. Mi sembrava Luca, ma non ero certo. Ho visto solo il colore del body con la coda dell’occhio. Adesso che la gamba non faceva più male come all’andata posso dire che la strada mi sembrava molto più corta!

Passo diversi ragazzi ed improvvisamente sento un “sono morto e mi serve una scia” da parte di un ragazzo che ho passato. Lo porto con me sino a 500m dalla T2 quando lo perdo e mi trovo con un ragazzo mai visto sino a poco prima.

Ecco il lago alla mia destra. Tutto è cominciato lì. Ora vediamo di arrivare in T2! Mancano pochi metri alla riga dove scendere dalla bici. Sento la tifoseria dei miei Amici e mamma che mi sostiene.

Se volete vedere i dettagli del percorso in bici da corsa ecco i dati scaricati su Garmin Connect ieri sera: “2010-05-23 Triathlon Sprint Recetto – Frazione Bike

T2: Scendo dalla bici e mi dirigo verso la mia posizione per lasciare giù la bici. Arrivo ed il cambio mi esce quasi bene. Prendo le scarpe e .. cazzo … mi sono scordato di chiuderle prima e quindi ho perso tempo a fare il nodo come si deve. Vedo l’uscita dalla T2 e poco dopo l’inizio della corsa: una rampa in salita …

Andrea

Andrea -di mestiere programmatore- ha trovato nello sport di resistenza la sua passione che lo rende vivo. Ha intrapreso varie discipline tutte basate sull'endurance (Maratone, Ultra, Trail ed Ironman) perchè alla fine quello che conta di più per lui è divertirsi e stare bene. Trova il tempo per fare anche dell'altro? Certamente: ascolta tantissimo Rock e la sera si riposa giocando online a World Of Warcraft. Ogni tanto legge anche per staccare la mente e portarla in altri contesti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi