[Nuoto] In due è più divertente (ed in tre col crampo è male)


Lunedì sera allenamento in piscina sui 1500m così composto:

  • 400m riscaldamento con ciambellone
  • [200m + 20” recupero] x 2
  • [100m + 10” recupero] x4
  • 300m defaticamento con ciambellone
Avrei voluto nuotare di più, ma avevo da fare a casa e quindi sono rientrato giusto dopo avere sentito il sapore di cloro.
Ad un certo punto mi si mette in scia un ragazzo quando ero nella seconda serie da 200m. Vedo che quando arrivo a fine serie, recupera allo stesso mio modo e riparte dietro di me. Quando finisce la terza serie da 100m mi guarda e mi dice:

allenarsi in due è più divertente, poi stare in scia è anche meno faticoso!

Ma davvero? Ed io tiro … … … ed inoltre la figura del “cattivo” che rompe le scatole agli altri in corsia la vado a fare io … non te che sei dietro … che bello … vero?
Alla fine faccio l’ultima serie da 100m ed i 300m e volo a casa perchè ero affamato. Il problema che, proprio in questi ultimi 300m mi viene un crampo alla metà inferiore del polpaccio che credevo si fosse risolto all’istante.
Purtroppo non è stato così. Questa mattina, ecco perchè alle 6.50 sono già a pc, sono uscito a correre per un 10km e dopo 300m ho stoppato il garmin e sono rientrato. Appena metto a terra il piede sinistro sento che il crampo non si è sciolto del tutto ed è lì presente a rompere i suddetti … e tutto questo è male 🙁
Non è la prima volta che mi succede, di solito risolvo con una bella nuotata e questa sera è quello che farò … se vuoi avete idee per come sciogliere il tutto sarei veramente felice di riceverle.
Mentre scrivevo il post ho acceso FM104 – Dublin’s Hit Music Station e devo dire che musicalmente parlando la giornata è cominciata benissimo!
Caro amico Ezio … dici che è tanto grave che la ascolto regolarmente da “quella corsettina” la stazione radio in questione? Non dirmi di si … illudimi 😀
Un’ultima cosa … mi spiace non riuscire a seguire/commentare i vostri blog in questo periodo ma sono parecchio incasinato … spero di tornare a leggervi il prima possibile.
Buona giornata 🙂

Andrea

Andrea -di mestiere programmatore- ha trovato nello sport di resistenza la sua passione che lo rende vivo. Ha intrapreso varie discipline tutte basate sull'endurance (Maratone, Ultra, Trail ed Ironman) perchè alla fine quello che conta di più per lui è divertirsi e stare bene. Trova il tempo per fare anche dell'altro? Certamente: ascolta tantissimo Rock e la sera si riposa giocando online a World Of Warcraft. Ogni tanto legge anche per staccare la mente e portarla in altri contesti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi