[Running] Una corsa per il numero tanto atteso


Rullo di tamburo … ancora … ancora … ed ora posso dirvelo … con la corsa di ieri sera ho superato il muro dei 200km mensili di corsa e sono emozionato perchè è la prima volta che mi succede da quando corro 🙂


Esco di casa e mentre il garmin prende i satelliti nella mia mente avevo il numero “192.17” ovvero la strada mangiata dalle mie gomme in questo mese. Ricordarmi il 17 non era difficile, ma troppo complicato per i miei conteggi mentali.
La corsa è stata tranquilla e senza spingere ho portato a casa un bel 8.25km ad un passo medio di 4.44/km ed in vista del prossimo impegno agonistico come fondo di scarico è ottimo. Ad ogni beep nella mia mente il contatore aumentava “193 … 194 … … 197 … 199” … e quando mancava un beep ancora non riuscivo a crederci.
Finalmente il beep e nella mia testa si sono sviluppati film tipo “milionesimo cliente in un centro commerciale” e devo dire che mi è venuto da ridere. Fortuna che non mi ha visto nessuno e questo è uno dei vantaggi di correre col buio.

Riguardo al passo di corsa, posso dire che ho cercato di essere il più regolare possibile. Diciamo che su 8km sono riuscito a fare 7km con uno scarto minimo (5s) rispetto al passo medio.
Il più veloce e fuori dallo scarto è stato un bel 4.36/km e mi ricordo benissimo il perchè di questo aumento di ritmo. Tre incroci e le macchine non mi sembravano dell’idea di farmi passare. Quindi o spingevo io o loro spingevano me. Oppure mi fermavo ed il passo sarebbe stato in ogni caso fuori dallo scarto.
Non credo che un giorno riuscirò ad avere una corsa perfettamente regolare con uno scarto minimo. Diciamo che più mi avvicino a questo “ritmo ideale” più sarà facile avvicinarmi a quel 2 in Maratona … ma la strada è ancora lunga … 14 minuti e 09 secondi possono essere interminabili come non mai!
Dopo la corsa una cena veloce e poi Avatar in 3D … e devo dire al buon Giancarlo che lo consiglio vivamente. Non sono un amante del genere, ma è stato veramente bello!

Andrea

Andrea -di mestiere programmatore- ha trovato nello sport di resistenza la sua passione che lo rende vivo. Ha intrapreso varie discipline tutte basate sull'endurance (Maratone, Ultra, Trail ed Ironman) perchè alla fine quello che conta di più per lui è divertirsi e stare bene. Trova il tempo per fare anche dell'altro? Certamente: ascolta tantissimo Rock e la sera si riposa giocando online a World Of Warcraft. Ogni tanto legge anche per staccare la mente e portarla in altri contesti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi