[Nuoto] Avevo così fretta di uscire dalla vasca?

Ieri sera non volevo andare a nuotare. Un pò ero cotto dalla gara di domenica e volevo rilassarmi non solo fisicamente. Oltre a questo ero anche dell’idea di cenare a casa coi miei genitori e non mangiarmi un pasto scaldato. Idea buona … no?

Peccato che conosco un solo posto che possa fare miracoli per la mente: la
piscina. A differenza della corsa qua la mente non ti viene svuotata. Alla mente viene applicato un nuovo stato dovuto al cambio di ambiente.

Vediamo cosa ho combinato? Volevo solo rilassarmi, ma i tempi dicono ben altro.
  • 500m – recupero 60”
  • 50m – recupero 15”
  • 100m – recupero 15”
  • 150m – recupero 15”
  • 100m – recupero 15”
  • 150m – recupero 15”
  • 100m – recupero 15”
  • 50m
Onestamente, quando vedevo i tempi tra una serie e l’altra ci rimanevo sempre più male. Non riuscivo a spiegarmeli. Io volevo solo riposare e non fare qualcosa di mostruoso. Uscito dalla vasca non mi sentivo così distrutto come credevo ed immaginavo.
Tornato a casa ho pensato ad un sms che mi era arrivato domenica dopo la mia prima ultra da parte dell’amico Lucky:

sempre più pazzo […] e determinato!

Ed anche in vista di quanto ho scritto ieri sul mio stato in FaceBook direi che comincio a crederci per davvero in quella parolina magica che ho evidenziato! Cosa ho scritto su FaceBook?

Le prime conseguenze del mio viaggio interno sono già state messe in atto. Non credevo di cominciare così bene e rapidamente! E questo mi piace!

Non posso negare che mi piace anche il “Sempre più pazzo by Bress” … perchè detto da lui ha il suo perchè 🙂
Ieri sera, ovviamente, non ho resistito all’idea di tenere “Jonny The Coach” all’oscuro sino ad ora così ho mandato il tutto in anteprima … diciamo che è stato contento!!! Speriamo solo di riuscire a replicare e mantenere il livello di allenamento su questa linea e salire ancora. Sai Coach … con tutta la simpatia che ho verso di te … non posso spararmi una Ultra ogni domenica per farti dei bei tempi in vasca il lunedì 🙂
Volete la canzone? Vediamo …
Brian May – Too Much Love Will Kill You
E sapete perchè? E’ vero … troppo amore potrebbe uccidere, ma senza non sarebbe una vita degna di essere vissuta!

Andrea

Andrea -di mestiere programmatore- ha trovato nello sport di resistenza la sua passione che lo rende vivo. Ha intrapreso varie discipline tutte basate sull'endurance (Maratone, Ultra, Trail ed Ironman) perchè alla fine quello che conta di più per lui è divertirsi e stare bene. Trova il tempo per fare anche dell'altro? Certamente: ascolta tantissimo Rock e la sera si riposa giocando online a World Of Warcraft. Ogni tanto legge anche per staccare la mente e portarla in altri contesti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi