[Running] Relax tra la natura

Inutile negare che dopo l’impresa di domenica ([Running] Mezza di Castel Rozzone: Cronaca di un PB!) le mie gambe erano ancora molto doloranti oggi. Era inutile rimandare la corsa di scarico. Prima o poi andava fatta e per riprendere anche solo a camminare è stato meglio farla oggi. Esco dal lavoro per andare a casa. Ad un certo mi fermo e cambio direzione. Punto ad un parcheggio vicino al canale. Mi cambio in macchina e pronto a correre.

Mi sono ricordato due frasi tratte dal libro “Ultra Marathon Man” che dicono:

[…]The track guys ran intervals and kept logbooks detailing their mileage. […] Cross-country guy didn’t take notes. They just found a trail and went running […]

E così ho in parte fatto. Ho acceso il garmin ed ho cominciato a correre sul sentiero che costeggia il canale. Sentivo solo i beep ma non guardavo il passo (molto lento) della corsa. La natura mi circondava ed io mi facevo coccolare da lei. Avrei dovuto correre 5km e basta oggi. Mi sono lasciato trasportare dalla natura e sono arrivato quasi al doppio della distanza.

Mi mancava tantissimo il rumore dello sterrato sotto le scarpe. I sassolini che scivolano, la polvere che si alza, l’acqua che mi scorre di fianco senza sosta e le piante che mi coprono con un pò di ombra. Emozioni che i “track guys” non provano e non sanno cosa si perdono nella loro vita.

Mentre tornavo a casa in macchina facevo un paragone con la mezza di domenica. Questa corsa (di oggi) mi resterà nel cuore per la sua calma, per quello che mi ha trasmesso e per come è riuscita a rilassarmi dentro. La mezza di domenica mi resterà dentro per il PB e per come l’ho conquistato. Non sò quale emozione sia meglio, di certo queste sono emozioni che non si possono comprare e tutte e due vanno conquistate al meglio ed al momento ideale.

E così mi sono rilassato circa 1h tra la natura. Un pò di corsa e pò di stretching per scioglere il tutto. Che bello, ora cammino veramente bene e non più come prima. Non sò se è dovuto alla corsa oppure alle emozioni che mi ha regalato.

Andrea

Andrea -di mestiere programmatore- ha trovato nello sport di resistenza la sua passione che lo rende vivo. Ha intrapreso varie discipline tutte basate sull'endurance (Maratone, Ultra, Trail ed Ironman) perchè alla fine quello che conta di più per lui è divertirsi e stare bene. Trova il tempo per fare anche dell'altro? Certamente: ascolta tantissimo Rock e la sera si riposa giocando online a World Of Warcraft. Ogni tanto legge anche per staccare la mente e portarla in altri contesti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi