[Triathlon] Combinato in scia e spiacevole regalino

Ieri pomeriggio, dopo il lavoro, ho “vinto” il combinato della settimana. Si tratta del classico “Bike&Run” e la distanza questa volta è ottimale. Si trattava di ricoprire la distanza dello Sprint (20Km + 5Km) in versione allenamento.

Frazione Bici: La frazione bici è stata tremenda. Ho temuto di non uscirne vivo, ma questa volta proprio da un punto di vista fisico. Parto tranquillo e beato per i fatti miei. Dopo circa 8Km mi trovo un altro ragazzo. Nessuno dei due aveva preso l’iniziativa quando, dopo pochi secondi, ci affianca un gruppo di altri ciclisti. Entro subito a ruota. Stare nella pancia del gruppo era ideale. Velocità di quasi 40km/h e fatica minima: il compromesso ideale! Il gruppo cresce ed io resto sempre lì nella pancia. Ad un certo punto curva secca a sinistra. Quando mi sono reso conto era troppo tardi. La ruota anteriore ha preso in pieno un sasso. Si è sollevata lei ed ho lanciato il sasso. Non sò come, quando e perchè … Sally è rimasta in perfetto asse e la fase dell’impatto a terra non me lo ha fatto sentire. Siamo rimasti in piedi e senza aspettative siamo rimasti illesi tutti e due. Finita la curva esco dalla pancia del gruppo per due motivi. Il primo è perchè loro erano arrivati e la curva dopo cambiavano strada. La seconda, quella principale, volevo assicurarmi che la camera d’aria non fosse stata compromessa. Rallento, non da fermarmi, la guardo e sembra tenere. Uno sguardo al copertone a destra ed uno a sinistra. Non noto segni di taglio o altro. Incrociamo le dita, siamo quasi a casa e tra poco si cambia.

Frazione corsa: Forse qua ho esagerato. Sono partito subito tirato (4/km -> 4.10/km) ed a metà ho cominciato a soffrire anche grazie al caldo. Ho fatto un tratto tra i 4.40/Km e 4.50/km e mi sono ripreso. Il rimanente l’ho fatto tra i 4.30/km e 4.40/km. La media non è stata quella che avevo in mente (4.20/km) ma alla fine quei 10sec/km in più non mi hanno rovinato l’appetito. Giancarlo, vedi che imparo alla svelta? 😉

Totale allenamento: 23.1 Km (Bike) + 5.16 (Running)

Felice del risultato e soprattutto di non essermi incollato all’asfalto nella frazione in bici sono tornato a casa. Ero sudato in un modo esagerato. Una bella doccia è stata una vera mano santa. Le gambe erano stanche. Questa mattina, circa verso le 9, mi sono lanciato in piscina. Ho fatto un bellissimo fondo di 2000m a stile libero senza sosta. Finito il tutto (dopo circa 40 minuti) mi sono dedicato a migliorare la tecnica di virata con una serie di esercizi a bordo vasca. Diciamo che ora la virata viene molto più spontanea ed istintiva.

Andrea

Andrea -di mestiere programmatore- ha trovato nello sport di resistenza la sua passione che lo rende vivo. Ha intrapreso varie discipline tutte basate sull'endurance (Maratone, Ultra, Trail ed Ironman) perchè alla fine quello che conta di più per lui è divertirsi e stare bene. Trova il tempo per fare anche dell'altro? Certamente: ascolta tantissimo Rock e la sera si riposa giocando online a World Of Warcraft. Ogni tanto legge anche per staccare la mente e portarla in altri contesti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi