[Running] Emozioni a quattro cifre


Quando vi ho raccontato di volermi iscrivere (“[Running] Padova aspettami, stò arrivando!“) e di essermi iscritto alla mia prima maratona (“[Running] Maratona Padova: iscrizione fatta!“) non sapevo bene a cosa sarei andato incontro. Immaginavo fatica, sudore ed altro quello non lo nego. Forse non ho considerato ciò che di più bello poteva attendermi: l’emozione! Parlo di tutte le emozioni. Quelle provate sino ad ora durante gli allenamenti per non sentire la fatica. Quelle provate fuori dagli allenamenti ripensando a quella fatica.

Forse sarò sensitivo. Prima mi è venuta l’idea di guardare lo stato dell’iscrizione alla Maratona. Mi ha preso un nodo alla gola. MI HANNO ASSEGNATO IL NUMERO DEL PETTORALE: 3102!

Ora ho fondamentalmente due possibilità:

  • Non mi resta che piangere
  • Non mi resta che correre

Scelgo la seconda … perchè penso che il pianto venga da solo con certe emozioni. Come mi ha detto una volta un mio amico:

Tra lacrime e sudore il volto di un ciclista è sempre segnato

Saggia frase e saggio Amico … ora vediamo di piangere correndo … dico bene?

Andrea

Andrea -di mestiere programmatore- ha trovato nello sport di resistenza la sua passione che lo rende vivo. Ha intrapreso varie discipline tutte basate sull'endurance (Maratone, Ultra, Trail ed Ironman) perchè alla fine quello che conta di più per lui è divertirsi e stare bene. Trova il tempo per fare anche dell'altro? Certamente: ascolta tantissimo Rock e la sera si riposa giocando online a World Of Warcraft. Ogni tanto legge anche per staccare la mente e portarla in altri contesti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi