[Riflessione] iPod e sicurezza

Ieri pomeriggio stavo guardando il mio feed reader ed ho letto una notizia che mi ha lasciato un pò tanto senza parole. La notizia ha il seguente titolo “iPod touch esplode nei pantaloni e la madre di un ragazzo chiede maxi risarcimento ad Apple” e vi consiglio di leggere il tutto sul sito originale anche se il titolo è abbastanza esplicativo a mio avviso.

Diciamo che i motivi per cui ho preso un iPod (nel mio caso nano) sono fondamentalmente due. Il primo perchè avendo un bellissimo iMac a casa lo trovo molto comodo da gestire visto che i miei altri lettori mp3 non erano compatibili. Il secondo perchè prima di passare al ForeRunner305 usavo NikePlus ([Running] Basta coi “giochi multiplayer” ora corriamo seriamente) ma per fortuna è stata una breve parentesi di vita.

Indipendentemente da come mi trovo io con l’iPod quel simpatico articolo fà riflettere. Ultimamente stavo uscendo a correre spesso senza musica in modo da riuscire a cogliere meglio le sensazioni ed i rumori del mio corpo. Non nego che sulle distanze lunghe la compagnia musicale mi manca parecchio. Inoltre passo la giornata con il mio iPod a dirla tutta. Mi tiene compagnia al lavoro con della musica. Ora viene lo spunto di riflessione: Porto con me un “semplice iPod” oppure una “semplice bomba” in formato iPod?

Se ci penso questa cosa non mi piace. Quando corro l’iPod lo metto vicino alla pancia nel marsupio. L’idea di “dimagrire” così rapidamente per una piccola esplosione non mi piace. Preferisco dimagrire molto lentamente con la corsa.

Buona Musica a tutti con o senza il vostro iPod 🙂

Andrea

Andrea -di mestiere programmatore- ha trovato nello sport di resistenza la sua passione che lo rende vivo. Ha intrapreso varie discipline tutte basate sull'endurance (Maratone, Ultra, Trail ed Ironman) perchè alla fine quello che conta di più per lui è divertirsi e stare bene. Trova il tempo per fare anche dell'altro? Certamente: ascolta tantissimo Rock e la sera si riposa giocando online a World Of Warcraft. Ogni tanto legge anche per staccare la mente e portarla in altri contesti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi