[Running] Maratona di Padova: 17Km all’arrivo!


Il secondo lungo per la Maratona di Padova è stato fatto domenica scorsa. Ormai la distanza da coprire è sempre meno. Ora siamo a 17Km per chiuderla. E’ stato un lungo molto particolare, non solo per la distanza. La corsa, tra alti e bassi in velocità, ha mantenuto una media di 5.41min/km cercando di fare tanto fondo per allungare la distanza.

Domenica mattina sveglia presto e poi fuori a correre. Questa volta, con una felicità immensa dentro di me, non ero solo. Avevo una “scorta tecnica” in bici che mi ha fatto compagnia per tutto il percorso. In questo modo sono riuscito a correre senza sentire le gambe, la fatica ed il sudore.

Non ho molto da dire al momento sulla corsa. Il giro è molto simile a quello del mio primo lungo ([Running] Maratona di Padova: 19Km all’arrivo!) con una variante iniziale per inserire un 2km di più. Avrei voluto allungare la distanza ma ci sono stati dei problemi tecnici.

Al Km 14 ho dovuto attraversare un bellissimo provinciale ed ho dovuto fare un bel pò di sosta forzata. Infatti, dal grafico, si vede il crollo della velocità. Una volta ripartito avevo le gambe in stallo e crisi totale. Sono riuscito a farle ripartire ma ormai era troppo tardi. Avrei voluto allungare con una deviazione ma alla fine veniva troppo tardi per il pranzo e quindi ho lasciato perdere.

Arrivato a casa ero felicissimo per i miei primi 25km ho cominciato a pensare “Ora mancano 17Km forza e coraggio ragazzo la via per la maratona non è così facile!” e con questa riflessione mi sono lanciato in doccia per rilassarmi. A tavola, come prevedevo, ho fatto una strage. Da “buon” giocatore di Magic mi verrebbe da dire che ho giocato o “Ira di Dio” o “Falso Profeta” o “Colpo Militare” sulla tavola per la felicità del mio pancino! Tranquilli, non è finiti qua!

Dopo pranzo una bellissima camminata in mezzo alla natura per sciogliere le gambe ed una buonissima merenda in compagnia. Peccato che non devo averla digerita e poche ore dopo ho cominciato a vomitare l’impossibile. Ora è passata quasi una settimana. Non stò ancora bene (Franca consolati non sei l’unica) e la situazione sembra in caduta libera sempre più. Ho una voglia di correre che nemmeno vi immaginate e cresce in maniera esponenziale! Non riesco a fare capire alle mie gambe il perchè non corrono e si muovono come vorrebbero. Uffa, così non è giusto!

Domani vorrei fare il terzo lungo lungo Pro-Padova però devo vedere e valutare le mie condizioni fisiche. Ho capito un paio di cose in vista di Padova e cercherò di essere fedele a loro con tutto me stesso:

  1. La mente la sò controllare e la distanza non mi spaventa
  2. Prendo un ritmo e lo porto avanti. Niente pause o altro non voglio rovinarmi le gambe per “recuperare” qualche secondo o prendermi la corsa con relax.

Sarà una corsa lunga, ma ora è una sorta di sfida contro me e solo me. La mente e le gambe assieme per un solo ideale: correre!

Come piccola nota extra volevo chiedere scusa se metto solo il grafico “minimo” di RunnerPlus però non ho fatto a tempo a salvarmi tutti i dati dell’allenamento in modalità dettagliata. Spero per il prossimo lungo di riuscire a mettere un qualcosa di più preciso!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi