[Running] Attentato nella nebbia

DIARIO: Provando una fortissima invidia nei confronti di Bat-Franca e voglia di fare rosicare il buon Mathias … ieri sera dopo il lavoro sono andato a correre nella nebbia. Molto bella e molto personale l’ambientazione della corsa in questo fascino di mistero. Ho corso poco lo ammetto ma avevo davvero una voglia di fare andare le gambe da morire.

Ho cominciato a correre nelle vie attorno a casa mia. Faccio il primo giro e tutto bene. Anche il secondo è andato via senza problemi. Ad un certo punto, durante il terzo giro, mi sento come tirare a terra e stò per cadere. Riesco a non cadere e liberare il mio piede che era come incastrato da qualcosa. Con la coda dell’occhio guardo dietro.

Una cassetta di plastica era stata messa davanti a quel cancello. Non si vedeva proprio il marciapiede correndo e non ho potuto evitarla. Dopo averla scalciata via mi sono sentito molto meglio e tranquillo. Per evitare problemi con un nuovo giro ho cambiato direzione.

Come dicevo prima, il giro è stato molto tranquillo anche perchè la nebbia non permetteva una corsa in totale sicurezza. Il grafico della corsa è visibile su RunnerPlus come solito.

Andrea

Andrea -di mestiere programmatore- ha trovato nello sport di resistenza la sua passione che lo rende vivo. Ha intrapreso varie discipline tutte basate sull'endurance (Maratone, Ultra, Trail ed Ironman) perchè alla fine quello che conta di più per lui è divertirsi e stare bene. Trova il tempo per fare anche dell'altro? Certamente: ascolta tantissimo Rock e la sera si riposa giocando online a World Of Warcraft. Ogni tanto legge anche per staccare la mente e portarla in altri contesti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi