[Riflessione] Quando qualcuno ha fame …

No tranquilli, non stò parlando di LadyChobin in versione pre pranzo che è affamata come solito. L’argomento del post è ben altro 😛

Lunedì pomeriggio avevo bisogno di contanti per fare una semplice commissione dove non mi era possibile pagare col bancomat. Così il mio neurone ha avuto una bellissima idea:

Devi andare là … quindi parcheggia lì … poi passi per quella via … prelevi i soldi … e poi finalmente vai là. Tranquillo fai a tempo … non ti preoccupare!

Prendo la mia bella macchinina dopo il lavoro e comincio ad andare al parcheggio. A passo ben veloce comincio ad andare verso il bancomat ed inserisco la mia tessera. Metto il mio bellissimo codice e … MAGIA …

OPERAZIONE ANNULLATA – TESSERA TRATTENUTA

Un respiro profondo pensando che era legato ad un probema dei miei occhi ([Riflessioni] Oggi mi sento molto …) e non convinto rileggo. Nulla il messaggio purtroppo non è cambiato.

ED ORA CHE CAZZO FACCIO PORCA PUTT??? HO ANCHE IL PIENO DA FARE ALLA MACCHINA DOMANI O DOPO. SENZA CONTARE CHE HO LA COMMISSIONE DA FARE SUBITO.

Entro nell’ufficio postale (già ho avuto la brillante idea di prelevare lì) e spiegare la situazione. Risultato: ripassa domani che se il direttore la trattiene te la possiamo ridare se presenti i tuoi documenti. Una serie di cose non scrivibili sono partite nella mia mente. Omettiamole è meglio per tutti! Alla fine vado a fare la commissione spiegando che non avevo i soldi per questo motivo e quindi non sapevo come fare e che li avrei portati nei prossimi giorni.

La sera spiego la situazione a casa a mamma (lavora in posta ma non col pubblico) e mi ha detto che il giorno dopo provava a chiamare il direttore dell’ufficio. Volete sapere come è finita?

Semplice casualità che ieri sera alle 18.30 avevo in tasca il mio bancomat?

Fortuna che è andata così anche perchè altrimenti mi veniva da ridere come andare in vacanza o altro. Vorrà dire che dai varii sportelli bancomat (che non mi ricordo il nome di quel coso) delle poste non andrò più a prelevare.

Andrea

Andrea -di mestiere programmatore- ha trovato nello sport di resistenza la sua passione che lo rende vivo. Ha intrapreso varie discipline tutte basate sull'endurance (Maratone, Ultra, Trail ed Ironman) perchè alla fine quello che conta di più per lui è divertirsi e stare bene. Trova il tempo per fare anche dell'altro? Certamente: ascolta tantissimo Rock e la sera si riposa giocando online a World Of Warcraft. Ogni tanto legge anche per staccare la mente e portarla in altri contesti.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi