[BDC] Salita, perchè non vado?

Questo post vuole essere sia un possibile aiuto al mio problema fondamentale che un posto di dialogo su uno dei problemi maggiori per i ciclisti: LE SALITE!

Premetto che le salite le adoro e non sono il tipo che si fà problemi a farle. Il problema è che le soffro. Rispetto allo scorso anno fortunatamente le sento molto di meno ma spesso e volentieri non c’è verso di fare la salita come vorrei. Mi spiego meglio.

Se la salita è corta e con pendenze medie riesco a farla anche in scatto senza grossi problemi. Se invece la salita aumenta di lunghezza lì la situazione si complica.

Con questo non vuol dire che rinuncio alla salita e/o non la faccio. Vuol dire “solo” che la soffro in modo particolare e rischio di giocarmi le gambe per il resto dell’allenamento.

Penso di poter escludere dai problemi le seguenti cose:

  • Fiato
  • Frequenza Cardiaca
  • Volontà
  • Forza Mentale
  • Peso

Dico che il fiato ed i battiti stanno bene perchè nel running non ho nessun problema ad andare con anche dei buoni risultati (vedi Veglie e la Podistica al mio paese) ed a nuoto riesco a gestire bene il fiato e la capacità polmonare. Non a caso da quando faccio nuoto e running sono riuscito ad abbassare anche i battiti. Riguardo al peso, penso di non dover attribuire la colpa a questo fattore in quanto ho perso 10Kg rispetto alla stagione precedente. Se li avessi messi forse allora potrebbe essere una causa. Stò attendo ad avere una sana alimentazione e non mandare giù cibo giusto perchè lo trovo davanti.

A cosa devo il problema? Probabilmente alle gambe. Nonostante siano state allenate in palestra tutto l’inverno non sono ancora pronte a salire come si deve? Temo che la risposta sia positiva. Il problema è che vivo in una zona “inutile” dove i massimi dislivelli sono i cavalcavia.

Mercoledì pomeriggio, uscendo con un mio amico in bici da corsa, ho scoperto delle cose molto belle e se detta da lui la prendo per pura bibbia. Ora punto per punto segno quello che mi ha detto e di seguito quella che “penso” essere la mia motivazione

  • Mi muovo troppo con le spalle: arrivo dalla mountain bike dove non si “riesce” a stare fermi nella stessa posizione in quando il fondo ed il terreno sono da seguire.
  • Sbaglio la cadenza e rapporto negli allenamenti in pianura: Il problema è che prima che montavo un 53/39 riuscivo ad usare il 39 in piano ma ora che ho un 50/34 faccio davvero fatica a trovare il rapporto giusto da associare al 34.
  • Calcolo male i tempi di quanto stare tranquillo e quando alzare i ritmi: qua sono una suddetta T.d.C. … nel senso che se mi dico di uscire tranquillo poi troverò la cazz*ta da fare in allenamento e quindi rientro sconvolto.
  • Non tiro su i battiti e/o pedalate in una progressione corretta: Questo mi viene davvero difficile. Nel senso che di solito cerco di stare il più possibile dentro la mia soglia per bruciare grassi e non zuccheri. Il problema è che non saprei come associare questi due elementi.

Bene … ho solo questi piccolissimi difetti da correggere per dare una buona impostazione alla gambata. Ci sarà da divertirsi visto che ho anche poco tempo a disposizione.

Qualcuno di voi … che magari abita in una zona piatta o ha esperienza in ambito sportivo e/o ciclistico sà darmi qualche indicazione in merito?

Un altro grosso problema a mio avviso è la mancanza di un gruppo con cui allenarmi regolarmente ([BDC] Ho bisogno di un gruppo) e quindi il non avere la possibilità di fare uscite a coppie dove poter contare uno sull’altro in maniera regolare come cambio ed aumentare in questo modo la strada da fare.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi