[Running] La scelta della scarpa – Parte due

Come avevo già anticipato in un precedente messaggio ([Running] La scelta della scarpa – Parte uno) venerdì sarei andato a prendere le mie prime scarpe da running. Come ho detto ho anche fatto e così dopo essermi accordato per andare in compagnia si è partiti alla ricerca delle scarpe. Il problema iniziale era molto semplice: dove vado per essere sicuro?

Leggendo un pò in rete e sentendo anche amici e/o colleghi ho trovato un posto consigliato anche in siti di settore proprio a pochi minuti di macchina da casa mia. Perchè non andarci? Il fatto di essere andati in compagnia è stato molto bello e divertente, soprattutto per il caffè e cappuccino che ci siamo bevuti assieme. Il cappuccino era a dir poco paradisiaco, lo stò ancora sognando!

Dopo essermi perso nel cercarlo non conoscendo esattamente la posizione dei parcheggi e nemmeno la posizione del negozio, sono entrato. Mi sono presentato al ragazzo che era lì e gli ho ricordato la nostra conversazione per email di qualche giorno fà. Parlando del più e del meno, giusto per rompere il ghiaccio, mi ha fatto una domanda molto semplice: vuoi provare a fare triathlon? L’idea ci sarebbe, se nella corsa faccio progressi come nel nuoto l’anno prossimo potrei farci un pensierino 🙂

La prova delle scarpe è cominciata subito. Prima mi ha chiesto il mio “budget indicativo” e poi mi ha guardato le mie scarpe, la mia camminata e mi ha preso le misure del piede. Mi ha spiegato che tipo di camminata che ho e di conseguenza mi ha proposto tre modelli di scarpa adatte. Prova il primo ed il secondo (un modello per piede) passeggiata e corsettina. Prova quello non eliminato prima con l’altro e … SCARPA TROVATA!

Poi che dire? Passeggiatina e corsettina con entrambe le scarpe e devo dire che sono davvero comode. Alla fine ho provato anche il mezzo numero di più e devo dire che le sentivo meglio.

Ops, non ho detto il modello e forse è la parte che vi interessa: “Mizuno Running Wave Mustang 6” e devo dire che il rapporto qualità prezzo è davvero ottimo!

Alla fine, mi ha spiegato ogni quanto cambiarle e che danni si possono subire se non le si cambiano regolarmente. Inoltre, come perla finale, il ragazzo mi ha detto che mi aspetta, da vero runner, a qualche gara di corsa podistica … la mia risposta? Di non avere fretta, ma che non è così impossibile come possibilità!

Guardate, devo dire che mi sono trovato davvero bene in quel negozio e ve lo consiglio di tutto cuore. Lo sò, di regola non faccio pubblicità ad attività commerciali ma questa volta lo meritano davvero per la loro professionalità e gentilezza!

Olimpique S.r.l – Running & Nuoto
Vicolo Mandelli 4/A
24047 Treviglio (BG)

Mi spiace solo non aver saputo della parte “nuoto” perchè altrimenti avrei guardato lì per il costume nuovo ([Nuoto] Sono davvero peggio di un bambino …) apposta di prenderlo sabato.

Ad ogni modo le prossime scarpe, anche se non specifiche per la corsa, o materiale per il nuoto (costumi, occhialini ed altro) penso che andrò a prenderle lì. Sapete, io vivo con le scarpe da ginnastica ai piedi od in piscina. Mi sono trovato davvero bene e lo dice uno che ha il “rigetto di natura” ad entrare in un negozio anche se ha la necessità estrema di un qualcosa che vendono lì.

Oltre ad “Olimpique S.r.l.” ho altre persone da ringraziare per i consigli che mi hanno dato:

  • Francesca Perna: Grazie per la mail e la telefonata di spiegazione dettagliata dell’altro giorno.
  • Giancarla Agostini: Tranquilla, un giorno di sfiderò nelle tue imprese epiche e leggendarie … si ma anche te … non avere la minima fretta però 😛 … dai … poi andiamo a mangiarci la famosa pizza perchè mi sento tremendamente in colpa ed in debito 🙁

Credo basta … se ho dimenticato qualcuno … chiedo scusa … ma proprio non mi ricordo 🙂

Che bello, sono troppo emozionato! Ed ora, si può cominciare a correre. Ovviamente non questo fine settimana … ho le mie due piccole (bici da corsa e mountain bike) da portare a spasso! Ehh … sapete … quando è amore è amore … non si può dire di no … poi si offendono!

Vi dico una cosa che mi ha detto ieri l’amica Giancarla mentre stavamo parlando:
[…] l’unica cosa indispensabile è un paio di scarpe appena decenti e muovere il didietro!!! […]Adoro quella ragazza … diretta ma molto pratica 😀

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi