Attento, il ciclismo porta alla solitudine totale …

Poco fà ero in palestra e si parlava del più e del meno mentre la lezione di spinning doveva cominciare. Ad un certo punto è uscito il discorso età/matrimonio e da lì abbiamo … o meglio hanno … perso la retta via!

Parlando del più e del meno, dopo aver detto le nostre età, un ragazzo fà:

“Immagino che di sicuro non siete sposati”

Abbiamo confermato la sua frase e ci ha chiesto se eravamo fidanzati. La risposta è stata negativa anche qua. Dopo altre frasi del tipo luoghi per le ferie e simili faccio:

“Mamma l’altra sera ha detto una bruttissima cosa … ha detto che mi ci vuole una morosa e non una bici da corsa nella mia vita … ed io … non riesco nemmeno immaginare dove possa andare a concepire certe frasi …è eretico!”

I due ragazzi mi hanno guardato malissimo. Poi si sono guardati in faccia tra di loro e mi hanno riguardato. Forse si aspettavano che stessi scherzando. Evidentemente ero serio e la cosa li preoccupava un attimo!

Uno dei due mi guarda e mi fà:

Attento, il ciclismo porta alla solitudine totale …

Ed il mio neurone ha fatto una cernita di pensieri molto “poco etici” e si è contenuto di gran lunga!

Allora andiamo per punti …

  • Il ciclismo è individuale ma molto di gruppo
  • Il ciclismo forma il carattere e la mente sia verso la propria persona che verso gli altri
  • Il ciclismo non si corre MAI da soli, si è almeno con la nostra bici da corsa ed il legame che si crea è forte!
  • Il ciclismo è molto mentale e se non ci si aiuta si è fregati
  • Il ciclismo è molto mentale e se non impariamo a convivere con noi stessi siamo morti
  • Il ciclismo tira fuori il nostro “lato peggiore” quando siamo in sfida con gli altri

Ora ditemi … cosa c’è di solitario in questo magnifico e sublime sport? Ci forma il carattere, l’etica e la resistenza fisica mentale.

Scusatemi, se non mi credete provatelo perchè è davvero bellissimo! PROVATELO!