Abusi scolastici e protezione dei bambini

Ultimamente si stà parlando spesso di pedofilia nel mondo dell’attualità.

E’ una cosa che propio non concepisco e mi dà i nervi!

Prima alla radio ho sentito  una cosa a dir poco assurda!

In questi giorni sembra che si stia muovendo qualcosa in merito:

  • In Francia,  il presidente francese, ha proposto la castrazione chimica per i pedofili
  • Sempre in Francia, è stato proposto il supporto sanitario ai pedofili in quanto da alcuni studi risulta che hanno un 2% di materia grigia in meno rispetto alle persone sane
  • Il meglio arriva, se non ho capito male, dall’Inghilterra. Lì i bimbi saranno muniti di divise scolatiche apposite. Che particolarità hanno? Semplice! Come prima, al loro interno hanno un sistema di localizzazione satellitare. In questo modo, tutti coloro che la indosseranno, saranno “individuabili” dai genitori in ogni attimo. Ora, oltre al rischio abusi, sono anche sotto controllo perenne di un “grande fratello satellitare” dove l’occhio dei genitori può monitorarli quando vuole. Poverini, vittime due volte! L’unica buona cosa di questa divisa è il materiale! Esso, è in grado di resistere a delle coltellate per la difesa di chi la indossa.

Secondo me si passa da un estremo all’altro. In Italia siamo arrivati a sentire al telegiornale frasi del tipo:

“I nostri clienti sono innocenti, son solo invenzioni della mente dei bambini”

Perchè, ovviamente, un bimbo di tre anni ha una cultura “specifica d’argomento” tanto ampia da dare ottimi dettagli in un processo …

In Francia … vada per la castrazione … ma proprio chimica? Un bel colpo e via … così il prossimo ci pensa bene due volte prima di dilettarsi in certe attività! Ovvio che il supporto sanitario a seguire non è da commentare … poi magari le vittime di abusi vengono dimenticate e devono “vedersela” da soli …

In Inghilterra … la situazione forse è stata “ribaltata” sulla prevenzione piuttosto che sulla cura. Però penso che monitorare il proprio bimbo tramite un GPS non serve a nulla. Come si sà, ultimamente, stanno andando di moda gli abusi a scuola. Il genitore vede il proprio figlio posto a scuola. Non è che viene informato dello stupro in corso. O se la vittima viene spogliata ed i vestiti lasciati dove dovrebbe esser la vittima?

TUTTO CIÒ HA SENSO? IO URLO NO

Si stà dando più importanza a chi abusa rispetto a chi subisce l’abuso! NON È GIUSTO!

E’ vero, bisogna far qualcosa … è davvero vergognoso che i genitori non possano mandare i propri bimbi a scuola ed esser tranquilli!  Il problema è che il “dover fare qualcosa perforza” a mio avviso stà portando in una direzione non esatta.

Non ho idea di cosa sia giusto o non giusto da fare in queste situazioni … ma …

  • aiutare i cattivi (vedi Francia)
  • dar la colpa alle “presunte vittime” di avere ottima immaginazione (vedi Italia)
  • monitorare i propri figli tramite gps (vedi inghilterra)

… non penso che che siano le “linee guida” da seguire con questa significativa ed importante problematica dei nostri giorni!

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi